VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
NEWS 10 GENNAIO 2017

'Pace, in nome di Dio': religioni, Spirito di Assisi, tre Papi

Roma, (askanews) - Si intitola 'Pace, in nome di Dio' (Tau editrice) il volume del giornalista Paolo Fucili che ripercorre i trent'anni di storia della Giornata mondiale di preghiera per la pace convocata da Giovanni Paolo II ad Assisi nel 1986.

Un tema che diventa particolarmente attuale in questo momento storico in cui le religioni vengono utilizzate come scusa per compiere atti di terrorismo.

L'autore: 'Il filo conduttore e' lo spirito di Assisi, il percorso storico che ha affrontato in questi trent'anni dal 27 ottobre 1986, data di un evento storico, fino ad oggi.

Uno spirito che ha rivelato con il tempo la sua profonda attualita', e quanto fosse profonda quell'intuizione di Papa Wojtyla che le religioni dovessero riappropriarsi di un tema come quello della pace'.

Una iniziativa ripresa anche da Benedetto XVI, pur con delle modifiche, e personalizzando il copione.

Come la scelta di un momento di preghiera delle diverse religioni non nello stesso luogo.

Ups 2.15-2.42 'Gli elementi di continuita' sono tanti, sono numerosi, e forse ancora piu' importanti e piu' evidenti di quelli di discontinuita'.

Possiamo dire che c'e' stata una progressiva messa a punto dell'idea originale, anche per sciogliere alcuni nodi teologici che l'idea di mettere insieme persone di religioni diverse a pregare poteva comportare.

Lo 'Spirito di Assisi' soffia ancora, anche con Papa Francesco.

Ups 4.19-5.00 'E' un tema attualissimo soprattutto il ruolo delle religioni nella pace, perche' vediamo che purtroppo ancora oggi le religioni forniscono a certe persone, loro malgrado, argomenti e motivi per compiere atti di violenza, per atti di terrorismo.

La religione purtroppo ha questa doppia valenza.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...