VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
EMOZIONI 28 APRILE 2022

Partner narcisista, come si riconosce e quali conseguenze ha sulla relazione

Nelle relazioni amorose spesso si sente parlare di “narcisismo”, una definizione che si rifà al mito greco di Narciso per descrivere atteggiamenti egocentrici e ed egoisti di un partner anaffettivo, totalmente concentrato su di sé e in costante ricerca di ammirazione.

Narciso era un giovane cacciatore, noto per la sua incredibile bellezza. Dopo aver subito una punizione divina, il giovane si innamora della sua stessa immagine, vista riflessa in uno specchio d’acqua. La fine di Narciso è tragica: morirà proprio cadendo nelle acque in cui passava il tempo ad ammirare il suo aspetto.

Il narcisismo è un disturbo molto complesso che interessa diversi tratti della persona, e che nei casi più gravi sfocia in vera e propria ossessione verso sé stessi. La radice di questo malessere può nascere dal contesto familiare e rimanere silente per lunghi periodi, e allo stesso tempo può compromettere la vita sociale e naturalmente le relazioni di coppia, creando incomprensioni e squilibri importanti.

Partner narcisista, quali sono i segnali

Quello che con tanta leggerezza a volte viene etichettato come partner narcisista è in realtà un vero e proprio disturbo della personalità che può essere riconosciuto grazie ad alcuni comportamenti e sintomi molto chiari. Tra i più palesi ci sono senza dubbio:

  • Mancanza di empatia verso i bisogni e le necessità del partner

Questo non permette al narcisista di sapersi immedesimare nell’altro

  • Bisogno costante di ammirazione

Il narcisista sente questa necessità di essere costantemente alimentato da elogi e dal sentirsi speciali rispetto agli altri

  • Senso di superiorità

La convinzione di essere migliore degli altri e del proprio partner, porta spesso il narcisista alla certezza di essere ammirato e addirittura invidiato.

  • Arroganza e presunzione

I suoi sentimenti sono alimentati da fantasiose elaborazioni della realtà, che portano il soggetto a credere di possedere potere e fascino.

Partner narcisista, si può migliorare?

Secondo la scienza moderna sì, il narcisismo patologico si può affrontare attraverso percorsi mirati sulla propria persona, meglio se accompagnati da professionisti. Uno dei problemi principali è proprio che solitamente il diretto interessato non si rende conto di soffrire di narcisismo patologico: il suo atteggiamento infatti, nonostante danneggi in primis sé stessi, provoca disagi nelle altre persone che devono relazionarsi con lui, soprattutto nel caso della vita di coppia.

3.140 visualizzazioni 17
Chiudi
Caricamento contenuti...