VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
SPETTACOLI E VIP 02 MARZO 2020

Perché è famosa Katia Greco

Classe 1986, Katia nasce a Messina il 31 agosto.

 

Folta chioma riccia e colori mediterranei, dopo la laurea in Scienze biologiche, nel 2006 si trasferisce a Roma per inseguire il sogno d’attrice.

 

In tv debutta nel 2007 con la fiction Mediaset “Il capo dei capi”.

Recita poi in “R.I.S. 4 – Delitti imperfetti” , nel film “Noi due” di Massimo Coglitore, e nelle serie “Crimini bianchi” e “Distretto di Polizia 9”.

 

Bellezza dall’inconfondibile carattere siciliano, nel 2012 ottiene una parte ne “Il giovane Montalbano” (prequel della fortunata serie nata dalla penna di Andrea Camilleri), interpretando la prima “zita” del commissario, in quell’occasione col volto di Michele Riondino.

 

L’anno successivo torna al suo primo amore, il palcoscenico, lavorando nello spettacolo “Ti sposo ma non troppo” di Gabriele Pignotta.

 

Esordisce invece al cinema nel 2013, con il film “The Elevator: Three Minutes Can Change Your Life”, diretta ancora una volta da Coglitore; alla pellicola seguono “Back to Rome” e “Bolgia totale” di Matteo Scifoni.

 

Nel 2016 è scelta da Alex Britti come protagonista del videoclip “Cinque petali di rosa” , e appare nella decima stagione di “Don Matteo”, altra fiction caposaldo Rai portata al successo da Terence Hill.

Volto sempre più richiesto dalla tv, recita in “Catturandi – Nel nome del padre”, in “Un Passo Dal Cielo 4” e ne “Il cacciatore”, facendo ritorno a marzo 2020 accanto al commissario Montalbano, questa volta adulto e interpretato da Luca Zingaretti.

In contemporanea è nuovamente sul grande schermo con “Picciridda”, opera prima di Paolo Licata tratta dal romanzo di Catena Fiorello, ed è nei cinema di Russia e Stati Uniti col film “Cruel Peter”, horror del messinese Christian Bisceglia.

Ma per lei non solo recitazione: innamorata del suo mare, ogni volta che può – fra un set e l’altro – non manca di tornare dagli affetti e soprattutto dalle sue amate granite. Che siano alla fragola, al gelso o alla mandorla poco importa; l’importante – scherza – è che abbiano la panna!

TV
0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...