Virgilio Video VIDEO Search

Perché è pericoloso abbreviare 2020 nei documenti?

08 GENNAIO 2020 23.776 visualizzazioni

Abbreviare 2020 nei documenti? Gli Usa allertano: “rischio di truffe alto, basta aggiungere due cifre per modificare la data!”. Ecco i consigli per evitare brutte sorprese.

Per la sicurezza dei cittadini gli esperti consigliano di non abbreviare mai la data 2020 su documenti importanti come contratti, assegni, certificati di compravendita e mutui; i rischi sono tanti e le truffe dietro l’angolo.

Scrivere soltanto 20 al posto di 2020 lascia infatti la possibilità a furbetti e malintenzionati di completare la data a piacimento. Un esempio su tutti? Ad un assegno compilato con la data l’1/4/20 è sufficiente aggiungere 21 per rinverdirlo.

Ma non è tutto. Esistono molti altri modi per alterare i numeri, manipolando così documenti sensibili e potenzialmente compromettenti.

A lanciare l’allarme – come riportato dal sito della Cnn – è il dipartimento di polizia statunitense.

Ad oggi non ci sono prove ufficiali che qualcuno sia stato truffato, ma le autorità chiosano: “prevenire è meglio che curare”; tanto che su WhatsApp sta già girando un messaggio di allerta. Nessun allarmismo, solo “un suggerimento pratico” per non incappare in questo 2020 in spiacevoli sorprese.

Trend

guardali tutti

Tecnologia

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...