Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx BAMBINI

Perché facciamo i brutti sogni?

16 DICEMBRE 2019

Perché facciamo i brutti sogni? Un mostro che ci insegue, una cane inferocito che ci attacca, una caduta da grandi altezze: sono tutti incubi che possono rovinarci il sonno abbastanza spesso. Ma perché facciamo i brutti sogni? Sognare qualcosa di terrificante, purtroppo, qualche volta può capitare: i brutti sogni spaventano o portano con loro sensazioni di ansia, tristezza o rabbia, che possiamo vivere in maniera talmente realistica, quando dormiamo, da muoverci in modo incontrollato e avere, anche se raramente, il respiro e il battito cardiaco che accelerano, facendoci svegliare sudati. Gli esperti hanno stabilito che gli incubi sopraggiungono quasi sempre all’alba, durano tra i 4 e i 15 minuti e, a differenza dei bei sogni, si ricordano molto bene anche quando si è ormai completamente svegli. I bambini, in media, ne hanno più degli adulti. In studi recenti, si è dimostrato che le cause dei brutti sogni possono derivare anche da una predisposizione genetica, ma quelle più comuni sono lo stress, l’aver dormito poco e male nelle notti precedenti, aver fatto degli spuntini notturni o aver mangiato troppo a cena, aver subito un trauma psicologico come uno spavento o una disavventura che ci ha messo in seria difficoltà o soffrire di disturbi del sonno. Negli adulti, gli incubi possono derivare anche dall’uso di farmaci o dall’aver esagerato con gli alcolici. Oggi hai imparato perché facciamo i brutti sogni!

Trend

guardali tutti

Bambini

guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...