VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
CURIOSITÀ 13 GENNAIO 2020

Perché i cosplayer si chiamano così?

Perché i cosplayer si chiamano così? I cosplayer sono, per definizione, persone mascherate che si calano nei panni dei loro beniamini di cartoon e fumetti. Ma perché si chiamano così? Il termine “cosplay” nasce dall’unione delle parole inglesi “costume” e “play” e indica l’identificazione di una persona reale in un personaggio di fantasia; indossando un costume, in genere autoprodotto, e replicando acconciature e make up, si imitano anche gesti e comportamenti del proprio eroe fantasy. Non si è certi dell’origine del fenomeno. I primi appassionati del genere, si presume risalgano agli anni ’70 del secolo scorso, quando negli USA, durante delle manifestazioni di stampo fantascientifico, cominciarono a far capolino alcuni emuli dei protagonisti della serie “Star Trek”. Il mercato si è reso presto conto delle potenzialità della moda, portando alla nascita di numerose catene di negozi specializzati e siti web dedicati. Non più quindi la sola possibilità di fabbricarsi da sé un costume, ma anche di acquistarlo o noleggiarlo. La passione per l’animazione giapponese nel mondo ha fatto sì che questa arte trovasse appassionati in tutto il globo, anche in occidente e in Italia, dove il fenomeno sembra essere in continua crescita. Ne sono un esempio l’immensa fiera internazionale “Lucca Comics and Games” e l’annuale “Cartoomics” di Milano.

1.981 visualizzazioni 0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...