VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
KIDS 16 DICEMBRE 2019

Perché i motociclisti si piegano in curva?

Perché i motociclisti si piegano in curva? Senza arrivare agli estremi dei piloti professionisti come Valentino Rossi che, sui circuiti del Campionato di Moto GP, arriva praticamente a toccare l’asfalto con le spalle, tutti i motociclisti, per affrontare una curva, inclinano il loro corpo e il loro mezzo verso terra. Ma perché i motociclisti si piegano in curva? Avete mai provato a tenere in piedi una moto senza poggiarla sul cavalletto? Aldilà del peso, questi mezzi non possono rimanere fermi sul posto senza un supporto, perché la loro unica superficie di contatto con il terreno è rappresentata dalle due ruote che, come sapete, sono in linea tra loro. Per le leggi della fisica, invece, le motociclette restano in equilibrio in verticale quando le loro ruote sono in moto su un percorso rettilineo, grazie al cosiddetto “movimento di precessione”, che risulta sempre più efficace man mano che aumenta la velocità: quando si affronta una curva, quindi, ruotare solo il manubrio non è sufficiente a fare in modo che la moto accompagni correttamente il percorso e riesca a contrastare una particolare forza, detta “centrifuga”, che spinge verso l’esterno tutti gli oggetti che si muovono in rotazione. Per rimediare e non finire fuori strada, l’unica soluzione che i piloti possono adottare è quella di spostare il loro peso da una parte all’altra della sella, inclinando la moto di lato, in modo da “aiutarla” a percorrere i tratti di strada curvilinei. Oggi hai imparato perché i motociclisti si piegano in curva!

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...