Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx BAMBINI

Perché la Sfinge è famosa per gli enigmi?

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
08 APRILE 2019 1.198 visualizzazioni

Per gli antichi, la Sfinge era un mostro con il corpo di leone e la testa umana, che faceva la guardia ai luoghi sacri. Ma perché è famosa per gli enigmi?

Anche se siamo abituati a pensare che fosse una creatura propria della religione egiziana, la sfinge è presente anche nella mitologia di altri popoli: secondo molti autori dell’antica Grecia, il primo indovinello della Storia è proprio quello che la sfinge, che faceva da sentinella seduta sul monte Ficio, poneva a tutti coloro che volevano entrare nella città di Tebe. Se i visitatori davano la risposta sbagliata, la creatura li strangolava.

L’enigma chiedeva quale fosse l’unico essere sulla Terra che all’alba cammina su quattro gambe, al pomeriggio su due e la sera su tre: l’unico ad indovinare fu Edipo che capì che si trattava dell’Uomo che da piccolo gattona, da adulto si muove su due piedi e da vecchio si appoggia a un bastone da passeggio.

L’altro indovinello meno famoso chiedeva chi fossero le due sorelle che nascono l’una dall’altra e l’eroe rispose che erano il giorno e la notte, che in greco sono entrambe parole di genere femminile. Amareggiata per la sconfitta, la sfinge si buttò dalla montagna e morì e l’astuto Edipo divenne re.

Oggi hai imparato perché la sfinge è famosa per gli enigmi!

Trend

guardali tutti

Bambini

guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...