VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
CURIOSITÀ 10 DICEMBRE 2019

Perché le Pagine gialle si chiamano così?

Perché le Pagine gialle si chiamano così?

Chi di voi non le ha mai sottratte dallo zerbino del vicino di casa almeno una volta nella vita? Le Pagine Gialle hanno segnato la nostra vita quotidiana fino a qualche anno fa, prima dell'avvento di Internet. Nate 100 anni fa negli Usa con il nome di Yellow Pages, si trovavano in fondo all’elenco telefonico alfabetico. Si sono poi diffuse in tutto il mondo, arrivando in Italia nel 1966. Ma perché si chiamano così? Negli ultimi anni, le Pagine Gialle sono state distribuite, anche in Italia, in una versione a parte (ovviamente di colore giallo). Ma nella loro versione originale, come detto, si trovavano nell’ultima parte dell’elenco telefonico alfabetico, quello normalmente utilizzato per risalire a indirizzi e numeri di telefono delle utenze private. Probabilmente, proprio perché inizialmente erano incluse nell’elenco telefonico classico, si pensò di utilizzare un colore sgargiante e diverso da quello del resto del volume per distinguerle. Una leggenda narra che l’origine delle Pagine Gialle sia del tutto casuale e risalente al 1800. Il mito sostiene che un tipografo americano, dovendo stampare uno dei primi elenchi telefonici e avendo terminato le risme di carta bianca disponibile, usò dei fogli gialli. La novità trovò un tale consenso tra gli utenti da diventare una sorta di marchio distintivo.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...