Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx BAMBINI

Perché nel canto esistono diversi tipi di voce?

12 SETTEMBRE 2019

Sarebbe interessante poter fare l’esperimento, ma è molto probabile che Fiorella Mannoia non possa cantare una canzone di Giorgia nella tonalità in cui è stata scritta: questo succede perché queste due cantanti hanno un’estensione vocale e un timbro completamente diversi.

Perché nel canto esistono diversi tipi di voce? A seconda di quante note riescono a cantare sopra e sotto il cosiddetto Do centrale, cioè il terzo Do sulla tastiera standard di un pianoforte, i cantanti si dividono in diverse categorie: le donne possono essere contralti, mezzosoprani, soprani oppure falcon, che sono molto rare; gli uomini, invece, si distinguono in bassi, - rarissimi quelli profondi -, baritoni e tenori, questi ultimi leggeri, lirici o drammatici.

La differenza tra i vari tipi, però, è data soprattutto dal “timbro”, detto anche “colore”, che può essere più scuro e grave o più chiaro e brillante.

Nella musica lirica, per scrivere le parti dei diversi cantanti si usa il “setticlavio”, cioè si spostano le chiavi di Do e di Fa sul pentagramma per evitare di avere delle note che fuoriescono troppo dai 5 righi, in alto o in basso, cosa che le renderebbe molto difficili da leggere.

L’estensione vocale umana normalmente non supera le quattro ottave, ma sono state registrate delle eccezioni da record, come quella dello statunitense Tim Storms, a cui sono state certificate ben 10 ottave! Oggi hai imparato perché nel canto esistono diversi tipi di voce!

Trend

guardali tutti

Bambini

guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...