VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
CURIOSITÀ 19 SETTEMBRE 2019

Perché si dice far venire il latte alle ginocchia?

Perché si dice far venire il latte alle ginocchia?

Sarà capitato a tutti, almeno una volta, di trovarsi a battere il piede con impazienza in attesa di un amico particolarmente in ritardo o di una cassiera più lenta del previsto. In questi casi, si utilizza spesso un detto molto conosciuto ma del quale quasi nessuno conosce l’origine, ovvero “far venire il latte alle ginocchia”. Ma perché si dice così?

“Far venire il latte alle ginocchia” è un curioso modo di dire usato per indicare una situazione di attesa particolarmente noiosa e stressante. L’espressione pare derivi dai tempi in cui si era soliti mungere le mucche manualmente. Questo tipo di mungitura, immagine ricorrente nella fortunata serie animata del 1974 “Heidi”, richiedeva parecchio tempo, generando non pochi momenti di noia. Consisteva nel mettere un secchio sotto la mucca, tra le gambe del contadino, per mungerla fin quando non si fosse riempito sino al livello delle ginocchia. Trattandosi di una tecnica nota appunto per il gran dispendio di tempo e lo sforzo fisico richiesti, il “latte alle ginocchia” è entrato a pieno titolo fra le espressioni idiomatiche, per indicare quindi, metaforicamente, una situazione più lenta del previsto e, per questo, decisamente monotona.

5.125 visualizzazioni 3
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...