Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx BAMBINI

Perché si dice fare il bucato?

21 MAGGIO 2019

Avete mai aiutato la mamma a stendere i panni appena usciti dalla lavatrice? Lavare vestiti, coperte e biancheria si definisce da sempre anche con l’espressione “fare il bucato”, che si usa non solo nella lingua italiana, ma anche in due idiomi spagnoli, il catalano e il castigliano. Ma perché si dice così?

Secondo alcune teorie, la parola “bucato” usata in questo senso deriva da “bukòn”, un termine della lingua di origine germanica parlata dai Franchi, l’antico popolo del famoso re Carlo Magno, ben prima dell’anno 1000.

Per altri studiosi, invece, questo modo di dire si riferisce al metodo usato per lavare stracci e vesti nel Medioevo: a quell’epoca, le donne riempivano un mastello di legno o di terracotta con tutte le stoffe da lavare; poi lo ricoprivano con un panno bucherellato che si chiamava “ceneraccio” e ci versavano sopra un detergente, fatto con acqua bollente e cenere, raccolta dai camini dove si era bruciata la legna.

Il telo “bucato” lasciava filtrare piano piano questo rudimentale detersivo, chiamato “liscivia”, che agiva sui tessuti eliminando macchie e polvere. I panni, infine, venivano sciacquati nell’acqua corrente di fiumi e fontane e lasciati asciugare al sole. Oggi hai imparato perché si dice “fare il bucato”!

Trend

guardali tutti

Bambini

guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...