VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
CURIOSITÀ 07 MAGGIO 2019

Perché si dice “il gioco non vale la candela”?

Con l'espressione "il gioco non vale la candela" si definisce un risultato ipotetico che però, per essere ottenuto, implicherebbe troppi sforzi e sacrifici. L’origine del famosissimo modo di dire è parecchio lontana nel tempo e risale addirittura alla fine del Cinquecento.

Perché si dice “il gioco non vale la candela”?

Il filosofo e politico francese Michel de Montaigne fu il primo ad utilizzare l’espressione “il gioco non vale la candela” in riferimento ai giocatori di carte che consumavano le loro serate nelle osterie, spesso buttando soldi e tempo. In quel periodo, i locali erano illuminati solamente da candele o al massimo da lampade ad olio e quando gli avventori se ne andavano a serata conclusa, pagavano all’oste pochi soldi proprio per risarcire le candele consumate. Quando la vincita era particolarmente scarsa, si diceva che non era valsa nemmeno la candela che si era pagata. Da qui la locuzione il gioco non vale la candela in uso in Italia, oltre che in Francia, dove si dice Le jeu n’en vaut pas la chandelle e in Inghilterra, in cui l’espressione è The game isn’t worth the candle.

1.549 visualizzazioni 0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...