Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NOTIZIE

Pil, Italia in stagnazione. Crescita zero nel secondo trimestre

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
31 LUGLIO 2019

Roma, 31 lug. (askanews) - Crescita zero nel secondo trimestre del 2019 per l'economia italiana, che continua e essere in una "fase di sostanziale stagnazione". L'Istat stima che "il prodotto interno lordo corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, sia rimasto stazionario sia rispetto al trimestre precedente sia nei confronti del secondo trimestre del 2018".

Risultati positivi, invece, sul versante del lavoro a giugno. Secondo l'Istituto di statistica le persone in cerca di occupazione sono ancora in calo (-1,1%, pari a -29 mila unità nell'ultimo mese). Una diminuzione determinata da entrambe le componenti di genere e distribuita in tutte le classi d'età a eccezione dei 25-34enni. Il tasso di disoccupazione cala al 9,7%. E' il risultato più basso dal 2012.

Secondo l'Istat la stima degli occupati risulta sostanzialmente stabile rispetto al mese precedente; il tasso di occupazione sale al 59,2% (+0,1 punti percentuali). Con una crescita tra le donne (+15 mila) e una diminuzione tra gli uomini (-21 mila). Per le età, sono in aumento i 15-24enni (+10 mila) e i 35-49enni (+5 mila), in calo i 25-34enni (-4 mila) e gli ultracinquantenni (-18 mila). Inoltre crescono i dipendenti, sia permanenti sia a termine (+52 mila nel complesso) e diminuiscono gli indipendenti (-58 mila). E la stima complessiva degli inattivi tra i 15 e i 64 anni è in lieve calo. Non si è fatto attendere il commento del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio: "Queste sono notizie che ci rendono felici. L'occupazione in Italia continua ad aumentare". E ancora: "Noi ce la stiamo mettendo tutta e sappiamo di avere contribuito a questi risultati con i provvedimenti che abbiamo portato avanti in questo anno", sottolineando che "la disoccupazione tra i giovani (15-24 anni) ha toccato il tasso più basso dall'aprile del 2011.

Trend

guardali tutti

Buono a sapersi

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...