Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NEWS

Pio Albergo Trivulzio: giovani e anziani insieme intorno al pc

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
16 FEBBRAIO 2017

Milano (askanews) - Giovani e anziani insieme per imparare gli uni dagli altri: i giovani a insegnare con entusiasmo e rispetto come muoversi tra tastiere e mouse, gli anziani ad apprendere con rinnovata tenacia e curiosita' come usare un nuovo strumento di comunicazione.

A mediare la relazione e' appunto il computer.

Ad renderla concreta e' il Pio Albergo Trivulzo, il Pat, storica residenza sanitaria per anziani di Milano.

Dal mese di febbraio il Pat - su iniziativa della onlus Amici del Trivulzio - si e' dotato di una 'sala digitale' nella quale un primo gruppo di 30 ospiti si cimenta con personal computer e Internet, seguito dai volontari di 'Informatici senza frontiere' e dai giovani delle scuole milanesi nell'ambito delle convenzioni scuola lavoro.

Luigi Ferrari, presidente di Amici del Trivulzio.

'Ci sono quattro realta' coinvolte, e' una congiunzione astrale che si verifica poche volte.

L'idea e' stata nostra di Amici del Trivulzio, che abbiamo pensato di mettere il wi-fi dappertutto.

L'aneddoto e' anche che io tentavo di connettermi, sono qui da alcuni mesi, e non ci riuscivo.

Secondi ad essere coinvolti sono Informatici senza frontiere.

Il terzo e' il Pio Albergo Trivulzio nella persona del direttore generale Claudio Sileo e del presidente Maurizio Carrara che ci hanno aiutato con la ristrutturazione dell'aula.

E il quarto sono le scuole tecniche milanesi che hanno messo gli studenti.

E' una cosa a costo zero che coinvolgera' alcune centina di persone: nel Trivulzio ci sono circa mille degenti.

E e poi in un secondo tempo quest'aula, e forse anche altre aule, saranno utilizzate anche per il personale del Trivulzio'.

Claudio Sileo, direttore generale di Martinitt e Stelline, e Pio Albergo Trivulzio, spiega cosi' l'obiettivo dell'iniziativa: 'Il senso e' quello di offrire un servizio ai nostri ospiti: aiutandoli ad usare il computer non solo passano del tempo, ma fanno quella che si chiama la terapia occupazionale, cioe' si occupano di qualcosa e migliorano le loro capacita''.

L'apertura della 'sala digitale' e' per il pio Pio Albergo Trivulzio una ulteriore piccola, ma importante, riconferma della qualita' del lavoro quotidiano di assistenza e cura che fa del Pat una 'istituzione' di Milano davvero 'sentita' dai suoi cittadini, che si ritrovano volentieri nei suoi spazi a collaborare, giovani e anziani intorno a uno schremo.

'Loro guadagnano reciprocamente tantissimo, gli anziani e i ragazzi.

Gli anziani si sentono ancora vivi, e i ragazzi riescono a capire come ci si puo' relazionare con persone che hanno ancora molto da dire se solo gli si parla.

E' un valore sinergico per entrambi, un valore sociale'.

Trend

guardali tutti

Fai da te

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...