Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx VIAGGI

Poitiers, cosa vedere nella città della famosa battaglia

01 APRILE 2020

L’affascinante Poitiers sorge su un’altura della Nuova Aquitania, e deve la popolarità alla tragica battaglia che l’ha vista protagonista e al pregio delle sue ceramiche; tradizione artigiana raffinata al punto da essere apprezzata anche dai Reali di Francia.

 

La celebra battaglia nell’ottobre del 732 vide scontrarsi l’esercito arabo di Andalus e quello guidato da Carlo Martello. Il capo dei Franchi andò in soccorso di Oddone (duca della marca d’Aquitania), minacciato dal passaggio musulmano; lo scontro terminò con la sconfitta momentanea degli arabi, vittoria che permise a Martello di gettare le basi per un ambizioso futuro imperiale.

 

Ma Poitiers, aldilà della pagine pregne di storia,  ha molto alto da offrire, al punto da essere definita dagli abitanti “Santa, sana e sapiente”. È infatti costellata da innumerevoli campanili e bellissime chiese, fra le quali l’elegante convento femminile Sainte-Radegonde e la sontuosa Saint-Hilaire le Grand, tappa fra le più belle del cammino verso Santiago di Compostela.

 

Ma non solo turismo religioso: sono moltissime le manifestazioni da segnalare. Uno dei festival più famosi è quello degli artisti di strada, nel mese di ottobre; a dicembre, invece, si svolgono i “rencontres cinématographiques” dedicati ai cortometraggi.

 

Altre attrattive sono Musée Sainte-Croix e Musée Rupert de Chièvres. Il primo ospita, fra le molte collezioni permanenti dalla Presitoria fino ad oggi, le sculture di Camille Claudel e Auguste Rodin, dipinti del famoso Piet Mondrian e altre famose sculture in pietra; il secondo è un antico hotel nel cuore della città ospitante opere di scuola fiamminga ed olandese, ceramiche e pregiati oggetti di arredamento. Infine, da visitare è Parc du Boissac, un immenso giardino fiorito che tra aiuole e viali alberati permette di raggiungere una stupenda balconata panoramica.

 

Anche gli amanti della buona cucina a Poitiers non resteranno affatto delusi. Qui  esiste una versione di macaron molto particolare, a base di mandorla e uovo ma dalla forma differente. Ma le degustazioni non finiscono qui: da non perdere gli squisiti formaggi, i vini pregiati, le birre artigianali, il paté bio ed il tradizionale tourteau fromager, una torta soffice a base di formaggio con crosta bruciata.

Trend

guardali tutti

Fai da te

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...