Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NOTIZIE

Ponte Morandi, a Genova via Fillak riaperta alle auto

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
23 APRILE 2019

Roma, 23 apr. (askanews) - A Genova è stata riaperta al traffico via Fillak, l'ultima grande arteria della Valpolcevera ancora chiusa dopo il crollo di Ponte Morandi dello scorso 14 agosto.

La strada passa sotto il troncone Est del viadotto e per riaprirla sono state installate delle torri d'acciaio a rinforzo delle pile 10 e 11.

Il sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione di Ponte Morandi, Marco Bucci: "Ora come ora passeranno solo i veicoli per un discorso prudenziale, la zona rossa è ancora attiva, non possiamo permettere il passaggio dei pedoni ma spero che non appena avremo la conferma di tutte le parti delle pile in sicurezza apriremo anche a loro, avverrà forse la prossima settimana ma non so ancora la data con precisione".

Alla cerimonia di riapertura c'era anche il governatore della Liguria Giovanni Toti: "Lì c'è il ponte, quella è la campata che è stata messa in sicurezza per poter aprire la strada, è la terza strada parallela riaperta dalla tragedia del ponte, speriamo possa portare un po' di sollievo a questo quartiere, oltre al sollievo che portano gli aiuti che abbiamo messo in campo".

Contestualmente, sulle saracinesche di molti negozi di via Fillak sono comparsi dei cartelli con scritto "Voi aprite la strada, noi chiudiamo"; una protesta lanciata dal comitato commercianti della via e delle zone limitrofe per denunciare la grave crisi in cui versano da mesi.

Ma Toti ha assicurato: "Diciamo che con questa ultima strada la Valpolcevera torna alla viabilita pre-ponte Morandi. Andiamo avanti con il risarcire le persone e tra un po' partirà un grande bando di gara per la riqualificazione con un concorso di idee internazionale per riqualificare interamente il quartiere e le case della zona rossa; domani ci sarà in Regione il tavolo per i risarcimenti anche a chi vive ai lati del cantiere per vivere un po' più serenamente questo anno di lavori per la ricostruzione del ponte ma diciamo che un altro pezzetto di questa lunga emergenza si è risolto".

Trend

guardali tutti

Consigli

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...