VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
SALUTE 01 MARZO 2022

Pressione alta: mangia questa verdura

Siamo ciò che mangiamo: quel che portiamo in tavola, infatti, si riflette sia nel bene che nel male sul nostro benessere psicofisico. Chi soffre di ipertensione, ad esempio, dovrebbe consumare più spesso il cavolo cappuccio, specialmente nella variante viola.

 

 

Tra gli ortaggi amici del cuore, c’è sicuramente la Brassica oleracea, che tutti conosciamo con il nome di cavolo: tra le tante varietà disponibili sul mercato di questa crucifera, caratterizzata dalle foglie esterne lisce richiuse su loro stesse a proteggere quelle più tenere e giovani, c’è quella rossa o viola, particolarmente ricca di antociani, dei pigmenti vegetali che hanno la proprietà di prevenire le patologie dell’apparato cardiovascolare. Gli studiosi dell’Imperial College di Londra avevano già dimostrato nel 2009 che l’effetto benefico di questa verdura sulla pressione sanguigna, in particolare, è dato dalla presenza di acido glutammico, amminoacido prezioso a questo scopo, ed un’altra ricerca condotta ad Harvard di recente ha confermato queste evidenze, sottolineando quanto sia salutare per l’organismo inserire nell’alimentazione il cavolo cappuccio.

 

 

Oltre ai vantaggi derivanti dall’azione degli antociani sui vasi sanguigni, mangiarlo spesso e soprattutto a crudo nell’insalata, ad esempio, permette di fare il pieno di vitamina C ed A, fibre e sali minerali come il potassio, a fronte di un basso apporto calorico. È stato dimostrato anche, sulle cavie da laboratorio, che le foglie di cavolo somministrate impedivano lo stress ossidativo delle cellule, riducendo le infiammazioni a carico dei reni e l’accumulo di proteine dell’urina.

 

 

Essendo un ortaggio saporito e versatile in cucina, per di più reperibile tutto l’anno, è importante consumarlo spesso, magari anche come ingrediente di risotti e squisite vellutate: grazie al suo colore cangiante che con la cottura in acqua vira dal rosso-viola al blu, risulterà più attrattivo anche per i bambini.

25.905 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...