Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx CONSIGLI

Prevenzione all'influenza: i falsi miti da sfatare e le mosse anti-virali

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
18 OTTOBRE 2018 37.280 visualizzazioni

Nei mesi invernali colpirà almeno 5 milioni di persone: di cosa stiamo parlando? Dell’influenza. Ma quali sono i falsi miti che circolano attorno al virus influenzale e alla sua diffusione?

Non è una malattia grave - L’influenza è una malattia infettiva che porta a febbre alta, tosse, brividi, stanchezza e dolori muscolari diffusi che possono persistere per diverse settimane. Solo se curata in modo tardivo e nei casi più gravi può portare al decesso di soggetti fragili o anziani

Il vaccino non è efficace - Il vaccino rende comunque più protetti e, per migliorarne l’efficacia costantemente, ogni anno viene aggiornato con tre ceppi virali considerata la facilità con cui muta il virus influenzale.

Il vaccino è pericoloso - Non contiene adiuvanti, né alluminio e inoltre i ceppi utilizzati sono inattivi e non patogeni, pertanto l’unica controindicazione è l’allergia alle proteine dell’uovo.

Basta l’omeopatia - Ad oggi, solo il vaccino antinfluenzale ha una comprovata efficacia contro la malattia, quindi non può essere sostituito da alcun trattamento omeopatico

Basta il vaccino dell’anno scorso - Il richiamo annuale è indispensabile per una protezione efficace, visto che il vaccino può differire da quello precedente per almeno uno dei due ceppi virali

Il vaccino è inutile - Il vaccino antinfluenzale funziona solo con i ceppi virali specifici dell’influenza e non con quelli di altri virus respiratori in circolazione, con sintomi simili. Ecco perché alcune persone vaccinate, che però si sono ammalate, sostengono la sua inutilità, proprio perché in realtà non hanno contratto l’influenza

Considerato che comunque il contagio avviene soprattutto per via aerea, esistono alcuni semplici accorgimenti per evitarlo: farsi vaccinare il prima possibile, lavarsi e disinfettarsi regolarmente le mani, evitare di toccarsi il viso, in particolare naso e bocca, soffiarsi il naso con un fazzoletto usa e getta che andrà poi subito buttato, coprirsi naso e bocca quando si starnutisce

Se invece si ha già contratto l’influenza, allora è consigliabile limitare le uscite, i contatti con le altre persone, come ad esempio strette di mano e abbracci, ricordarsi di pulire regolarmente gli oggetti di uso quotidiano come ad esempio lo smartphone e gli occhiali, e infine, soprattutto se si ha a che fare con persone debilitate, indossare una mascherina chirurgica per evitare che vengano contagiate.

Trend

guardali tutti

Curiosità

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...