VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
NEWS 18 GENNAIO 2017

Processo Condor: 8 ergastoli e 19 assoluzioni, l'ira dei parenti

Roma, (askanews) - Otto condanne all ergastolo e 19 assoluzioni: e' quanto stabilito dalla III Corte d'Assise di Roma a conclusione del processo sull'operazione Condor, dal nome della strategia di repressione degli oppositori elaborata dalle dittature sudamericane di Bolivia, Cile, Peru' e Uruguay, al potere tra gli anni '70 e '80.

Sotto accusa ex capi di Stato ed esponenti delle allora giunte militari e dei servizi di sicurezza dei paesi sudamericani.

A vario titolo gli imputati erano accusati di aver mandato a morte 23 cittadini di origine italiana.

I giudici hanno anche prosciolto 6 imputati perche' gia' morti.

Presente in aula anche la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, che via Twitter aveva chiesto 'verita' e giustizia per le vittime italiane'.

Tra gli 8 condannati all'ergastolo ci sono l'ex presidente della Bolivia Luis Garcia Meza Tejada, l'ex ministro degli Esteri dell'Uruguay, Juan Carlo Blanco; l'ex presidente del Peru' Francisco Rafael Cerruti Bermudez; l'ex colonnello dell'esercito del Cile Valderrama Ahumada, l'ex premier del Peru' Pedro Richter Prada e l'ex capo dei servizi segreti peruviani German Ruiz Figeroa.

La rabbia dei parenti delle vittime per le assoluzioni: 'E' una vergogna quanto accaduto - dice la figlia di genitori desaparecidos uruguayani, Maria Victoria Moyano Artigas - ci lasciano con piu' impunita', siamo venuti qui a cercare delle risposte sul destino dei nostri famigliari e per fare condannare gli autori del genocidio.

Sono stati massacri di massa.

E' una vergogna cio' che sta accadendo.

Sono indignata, ho percorso migliaia di chilometri per avere qualche risposta e per vedere delle condanne.

Lo ripeto: i miei genitori sono desaparecidos, sono nata in un centro clandestino, ho 39 anni e Troccoli e' ancora libero'.

Jorge Troccoli e' un ex ufficiale dei servizi uruguaiani accusato di torture ai desaparecidos che e' stato assolto.

Tiziana Cugini, della procura, sottolinea: 'Quello che ci ha sorpreso di piu' e' l'assoluzione per insufficienza di prove nei confronti di Troccoli, aspettiamo di leggere le motivazioni dell'insufficienza del materiale probatorio' Per la vedova uruguayana Aurora Meloni: 'Per il caso che mi riguarda e altri sono commossa e finalmente e' arrivata questa sentenza.

Per quanto riguarda gli assolti in questo momento non posso dire niente: sono sconcertata'.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...