VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 08 LUGLIO 2022

Quali sono i ghiacciai a rischio scioglimento in Italia?

Lo scioglimento dei ghiacciai è una problematica legata al surriscaldamento della superficie terrestre causata dal cambiamento climatico. Le principali motivazioni dell’aumento delle temperature globali, vanno attribuite ad un’estesa industrializzazione. Tra le più influenti bisogna tenere in considerazione le maggiori emissioni di CO2 nell’atmosfera, un’intensiva combustione di carboni fossili e un aumento del processo di deforestazione. Una delle conseguenze maggiori dello scioglimento dei ghiacciai, causato dal surriscaldamento globale, riguarda l’innalzamento del livello dei mari associato al ghiaccio perso.

Il nostro Paese, secondo l’ultimo Catasto effettuato, conta ben 903 ghiacciai sul suo territorio. Si trovano quasi tutti sull’arco alpino, tranne i due piccoli corpi glaciali del Calderone sull’Appenino abruzzese. Tutti insieme coprono una superficie di 368 chilometri quadrati, ovvero il 40% in meno rispetto al precedente catasto del 1989. La ritirata dei ghiacciai è un fenomeno che prosegue da ormai oltre mezzo secolo e secondo WWF Italia è destinato a peggiorare.

I ghiacciai a rischio scioglimento in Italia

Anche i ghiacciai in Italia sono a rischio scioglimento. Il confronto con i dati raccolti nei decenni passati permetti di verificare come i ghiacciai italiani si stiano ritirando velocemente. L’ultimo catasto realizzato dimostra che la superficie è passata dai 519 chilometri quadrati del 1962, ai 609 del 1989, fino agli attuali 368 chilometri. Il numero dei ghiacciai è paradossalmente aumentato. L’incremento di 68 unità però è dovuto alle frammentazioni, ovvero a ghiacciai più grandi che per via del loro scioglimento si sono ridotti in più corpi sempre più piccoli.

Secondo “Carovana dei ghiacciai”, l’ultimo report di Legambiente sulla situazione nelle Alpi, sarebbero circa 7 i ghiacciai d’Italia a rischio scioglimento: Miage, Valle d’Aosta, Monte Rosa, Piemonte, Forni, Lombardi, Sforzellina, Lombardia, Marmolada, Veneto – Trentino Alto Adige, Fradusta, Trentino Alto Adige, Montasio, Friuli Venezia Giulia.

Scioglimento dei ghiacciai: quali sono le conseguenze

Dopo l’allarme scioglimento dei ghiacciai, sono state evidenziate alcune pericolose conseguenze. La prima è l’aumento del livello degli oceani, con conseguente possibilità che alcune aree continentali vengano sommerse. In seguito lo stravolgimento del clima e delle condizioni meteo. L’aumento dei livelli del mare e degli oceani può comportare cambiamenti estremi delle temperature e l’avvento di fenomeni atmosferici estremi come alluvioni e tornado. Poi la riduzione della biodiversità dovuta al cambiamento dell’habitat di molte specie marine e terrestri. Se cambiano le caratteristiche del luogo che ospita alcune specie animali, quest’ultime non potendo adattarsi rischiano di scomparire.

0
Chiudi
Caricamento contenuti...