VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 17 MAGGIO 2022

Ragno sub, scoperta una specie che resiste sott’acqua 30 minuti

È stato soprannominato ragno sub per la sua capacità di stare sott’acqua.  E sfida le paure di chi non si aspetterebbe proprio di ritrovarseli in acqua. Negli angoli delle stanze, vicino agli infissi, sotto le panchine, tra i rami: sono tanti i posti in cui si teme di trovarli, ma in acqua, è davvero insolito. (Leggi perché i ragni in casa non vanno uccisi).

Dove come vive

Questa varietà vive ai Tropici, è stato avvistata dal Messico a Panama, ed è capace di immergersi in acqua e di restarci per 30 minuti per sfuggire a pericoli e predatori. 

Lo può fare grazie a una sottilissima pellicola d’aria, una sorta di tuta da sommozzatore che gli permette di mantenere costante la temperatura, riducendo al minimo la perdita di calore nell’acqua fredda e impedire l’ingresso dell’acqua nelle vie respiratorie. 

Una capacità tutt’altro che banale se si pensa che per molte specie bagnarsi è molto pericoloso per la sopravvivenza. Ma lo è anche essere preda di animali più forti. Ed è proprio per sfuggire a pericoli di questo tipo che questa varietà di ragno ha “imparato a fare il sub”. 

La biologa che l’ha scoperto

“Gli animali che si nascondono dai predatori devono fare del loro meglio per gestire il rischio. C’è il rischio di essere predati, sì, ma anche i rischi legati alla fuga. Per alcune specie significa lasciare il territorio o il partner incustoditi, o magari consumare l’energia accumulata in uno sprint”. A spiegarlo è l’autrice dell’incredibile scoperta, pubblicata sulla rivista Ethology, è Lindsey Swierk, una biologa della Binghamton University di New York. Ha trovato un ragno nascosto in acqua e l’ha osservato per ben 3o minuti scoprendo che era in grado di “trattenere il respiro”. La studiosa, ricostruendo i suoi movimento, ha compreso che l’imponente ragno stava fuggendo dagli umani, usando proprio quel ruscello come via di fuga e di protezione. 

Le varietà di ragni oggi note

Il nome scientifico è Trechalea extensa e ha fatto dei ruscelli la sua casa, sviluppando un’abilità di sopravvivenza sommersa. Si tratta di una delle innumerevoli varietà di ragni. (Guarda dove trovare il ragno violino in Italia). Basti pensare che secondo gli studiosi, con 50 mila specie ad oggi identificate, conosciamo solo la metà di tutti i ragni che abitano il pianeta.

54.458 visualizzazioni 22
Chiudi
Caricamento contenuti...