Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NOTIZIE

Rifiuti, tregua tra Raggi e Zingaretti: obiettivo ripulire Roma

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
09 LUGLIO 2019

Roma, 9 lug. (askanews) - Dopo le accuse dei giorni scorsi tra Comune e Regione per l'emergenza rifiuti a Roma, piccola tregua tra il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, e la sindaca Virginia Raggi. A quattro giorni dalla ordinanza "Pulisci Roma" firmata dal Governatore, l'incontro tra i due al ministero dell'Ambiente, alla presenza anche del ministro Sergio Costa e con la breve partecipazione del vicepremier Luigi Di Maio, ha calmato gli animi.

Con Raggi e Di Maio, ha detto Costa, "abbiamo condiviso strategia e visione di medio e lungo periodo sui rifiuti" ha spiegato: "Per il medio termine si stanno concludendo accordi per portare i rifiuti di Roma all'estero, in Svezia", si avrà così il tempo, ha detto, "con il nuovo piano regionale dei rifiuti, di realizzare nuovi impianti, a partire da quelli di compostaggio per l'umido".

Sull'attuale emergenza della Capitale per Raggi c'è stata ampia concertazione sulle soluzioni di breve periodo: "Sono quelle che prevedono un aumento di conferimenti all'interno degli impianti esistenti, le quantità e le capienze sono state liberate, Ama si impegnerà nel più breve tempo possibile a ripulire con turni straordinari come sta facendo da inizio giugno ma ora con le capienze sarà ancora più evidente a recuperare i residui a terra derivati dal fermo di alcuni impianti e dalle manutenzioni di altre, quindi obiettivo primario è ripulire la città. Lo dobbiamo ai romani e mi sembra che questo tavolo di concertazione lo abbia garantito a più livelli".

Soddisfatto anche Zingaretti. "E' andata bene, c'è stato un bellissimo clima di collaborazione. L'ordinanza funziona e le disponibilità dei vari siti sono confermate. Abbiamo ringraziato Ama e tutti coloro che stanno lavorando. La gran parte delle aree sensibili sono state pulite".

Il sistema della raccolta e del trattamento dei rifiuti è complesso ha insistito Raggi e serve la collaborazione di tutti gli attori istituzionali. "Il piano non si ferma ma abbiamo bisogno della collaborazione di tutti, io posso dire fin da ora che Ama farà più del massimo".

L'appello è anche ai romani; se l'Ama lunedì aveva chiesto di buttare meno, la sindaca chiede che ognuno faccia la sua parte soprattutto in materia di differenziata.

Trend

guardali tutti

Emozioni

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...