Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NEWS

Risate ed equivoci con Pino Quartullo: 'La strategia del paguro'

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
16 GENNAIO 2017

Roma, (askanews) - Quando la passione lascia il posto alla routine, vuol dire che l'amore e' arrivato al capolinea.

Ma come si fa a lasciare dopo tanto tempo una donna gentile e carina? Ci vuole coraggio, oppure l'aiuto di un amico.

E' quello che si racconta, tra equivoci e situazioni grottesche, nella commedia 'La strategia del paguro', in scena dal 18 al 22 gennaio al Teatro Olimpico di Roma, adattata dall'opera francese 'Una semaine pas plus' di Clement Miche'l da Pino Quartullo, che l'ha anche diretta e interpretata, con Alberto Farina, attore comico di 'Colorado' e Grazia Schiavo.

Il paguro e' proprio Quartullo: 'Io sono il paguro, nel senso che sono un animale di persona, noioso, grigio e pesante, infatti mi chiamo Piombo e vengo chiamato da un amico, che e' un vigliacco, e che e' Alberto Farina, a cercare di provocare e irritare lei in modo che se ne vada di casa'.

Grazia Schiavo: 'E' una commedia divertentissima che attinge dalla tradizione francese tra equivoci e situazioni grottesche, io ho a che fare con un fidanzato che non ha il coraggio di lasciarmi e sento questo meccanismo di non amore e non attenzione, ma la cosa divertente e' che non sono proprio una vittima, alla fine tiro fuori la mia personalita' e riesco a interpretare i comportamenti di questi due mascalzoncelli'.

Dell'originale francese restano la struttura e i colpi di scena nel me'nage a trois.

'Pero' e' ambientata a Roma, quindi il linguaggio e' italo-romano e io l'ho ambientata in una casa dove, dopo otto mesi che convivono sembra di essere ancora in pieno trasloco, la scena e' tutta piena di scatole....

Poi nella commedia francese era alta-borghesia, invece io li ho resi proletari, anche perche' Farina e' un po' una maschera, ha i capelli lunghi, un po' anni '70, fricchettone, pigro, quindi noi ci dovevamo intonare al suo personaggio, perche' lui e' cosi' anche nella vita, allora io pure sono trasandato e fricchettone e anche lei un po' proletaria, un po' come nelle commedie anni '70 di Scola o Dino Risi'.

E Alberto Farina spesso improvvisa in scena.

'E' uno spettacolo molto fresco, proprio per Farina che improvvisa, e anche noi andiamo dietro a questo filone, ed e' molto divertente perche' sera per sera anche noi scopriamo cose nuove e spesso restiamo in scena con l'occhio sbarrato'.

Una commedia per tutti, spiega Quartullo, personaggi in cui e' molto facile riconoscersi.

'Perche' c'e' sempre, credo all'interno di ogni coppia, un momento in cui vorresti uccidere il partner.

Non sempre, ma un periodo c'e' in cui lo vorresti eliminare, strangolare e restare solo.

Ecco noi abbiamo colto quella fase in cui lui vorrebbe che lei non ci fosse piu''.

Trend

guardali tutti

Emozioni

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...