VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 22 AGOSTO 2022

Risolto l'ultimo mistero di Marte

La fotografia di Marte scattata lo scorso luglio dal rover Perseverance ha fatto il giro del nostro Pianeta, scatenando un vero e proprio dibattito. Nella foto si vede chiaramente un curioso e misterioso oggetto biancastro posizionato sul suolo rosso marziano. Ecco finalmente svelato di cosa si tratta.

 

 

La verità sullo strano oggetto

Alcuni pensavano fosse una specie di spaghetto, altri credevano si trattasse banalmente di un cespuglio. A mettere fine al vociare circa l’oggetto non immediatamente identificato ci ha pensato la NASA: l’agenzia governativa civile, responsabile della ricerca aerospaziale degli Stati Uniti d’America, ha confermato che in realtà altro non è che una fibra sintetica incorporata con resina, spesso impiegata per la realizzazione di vele ad alte prestazioni; nel caso di Perseverance, probabilmente trattasi di un pezzo della copertura del rover, ovvero di una parte della coperta di protezione termica che, caduta sulla superficie del Pianeta Rosso, è rimasta in balia del vento marziano. Insomma, niente di così tanto misterioso, almeno per questa volta.

 

 

La NASA trema

Svelato l’arcano, resta però ora viva una grande preoccupazione, cioè che i resti di Perseverance possano compromettere i campioni di Marte da importare sulla Terra per analizzarli e, di conseguenza, la missione stessa. I rover, robot mobili, sono lo strumento più versatile per l’esplorazione della superficie marziana. L’agenzia spaziale sinora ne ha inviati 5: Sojourner, Spirit e Opportunity, Curiosity e Perseverance; quest’ultimo, del peso di una tonnellata circa, è dotato di ruote da mezzo metro di diametro per l’attraversamento di terreni impervi e di un braccio robotico lungo due metri e mezzo con cui si aziona un trapano a percussione per l’estrazione dei campioni dalla roccia.

5.586 visualizzazioni 18
Chiudi
Caricamento contenuti...