VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 15 SETTEMBRE 2021

Ristrutturano casa e trovano un tesoro: quanto valgono queste monete

Durante la ristrutturazione di una vecchia casa nel nord-ovest della Francia, degli artigiani hanno scoperto uno scrigno di metallo pieno di monete d’oro. Il valore si attesta intorno ai 300 mila euro.

 

La scoperta delle monete d’oro

Tre artigiani, mentre ristrutturavano una vecchia casa maniero Plozévet, in Bretagna, hanno rinvenuto uno scrigno di metallo nascosto dentro un muro, che conteneva delle monete d’oro. Pochi giorni dopo, sopra una trave, è stata individuata una borsa contenente un’altra serie di monete.

In totale sono state trovate 239 monete d’oro, coniate durante i regni di Luigi XIII e Luigi XIV. Il Servizio archeologico preventivo regionale in Francia ha autenticato e analizzato le monete.

La moneta più antica risale addirittura al 1638, mentre la più recente al 1692. Inoltre, nella collezione ci sono diverse monete particolarmente rare, tra queste il Luigi d’oro con croce templare e Luigi d’oro con un lungo ricciolo. Ma il pezzo forte del ritrovamento è una moneta del 1646, si tratta di Luigi XIV dell’Atelier de Dijon del valore di 15.000 euro. “È così raro, difficilmente si trova sul mercato”, ha detto un esperto della casa d’aste.

La stessa casa, dove sono state rinvenute le monete, fu costruita nel XIII secolo e sarebbe stata di proprietà di una famiglia di ricchi mercanti o agricoltori, con l’identità degli ultimi occupanti noti risalenti al XVIII secolo. Il tesoro dovrebbe essere il risparmio di un ricco mercante o latifondista.

La proprietà era stata poi acquistata da una coppia nel 2012, che hanno appunto deciso di ristrutturare la tenuta.

Il valore delle monete sarà determinato presso la casa d’aste Deloys ad Angers, in Francia, dove verranno vendute il 29 settembre. Momentaneamente il loro valore si attesta intorno ai 300 mila euro.

I soldi saranno divisi tra i tre artigiani che hanno scoperto le monete e i due proprietari della casa, con ogni gruppo che riceverà metà dei fondi.

 

La storia della zona del ritrovamento

La cittadina di Plozévet è affacciata sul Mare d’Iroise, che era una zona vivace per il commercio nel XVII secolo a causa dell’esportazione di vini di Bordeaux in Inghilterra e di cereali nel nord Europa. Questi sono gli anni in cui probabilmente gli ex proprietari della tenuta hanno accumulato il loro tesoro.

C’è poi stato un declino finanziario nella regione dal 1750 al 1850, in parte dovuto all’espansione dei moli in Normandia, probabile motivo per cui il tesoro è stato nascosto e non speso.

Solo successivamente lo sviluppo dell’industria della pesca ha rianimato l’economia locale, ma a quel punto non si sa se i proprietari delle monete erano ancora in vita.

22.188 visualizzazioni 0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...