Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NOTIZIE

Roma sprofonda, da inizio 2018 una voragine ogni 36 ore

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
06 APRILE 2018

Roma, (askanews) - La Capitale sprofonda: il numero di voragini sulle strade di Roma è raddoppiato negli ultimi mesi, tanto che nel 2017 si è registrata una voragine ogni 3-4 giorni; se il trend dei primi tre mesi del 2018 sarà confermato, i romani quest'anno vedranno aprirsi una voragine ogni 36 ore.

E' la fotografia della situazione che fa l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Ispra). Secondo i dati, dai 21 "eventi" registrati al 31 marzo del 2017, la Capitale è passata a 43 sprofondamenti nello stesso periodo del 2018. Negli ultimi 8 anni, spiega il dossier, il numero medio degli eventi è passato da 128 voragini (16 eventi ogni anno) a più di 720 (oltre 90 l'anno).

E per rimettere in sesto solo le 8 aree più a rischio della Capitale, tra cui la zona orientale, sarebbero necessari 8 milioni di euro.

Per gli esperti, la causa principale della formazione delle voragini capitoline è la presenza di numerose cavità sotterranee, scavate dall'uomo a vario titolo, principalmente per l'estrazione dei materiali da costruzione. Questi vuoti costituiscono in molti casi una intricata rete di gallerie.

Secondo l'Ispra, agli 8 milioni necessari per la progettazione e la bonifica degli otto siti più a rischio vanno aggiunti 3 milioni di euro - 1 milione l'anno per almeno 3 anni - per completare il censimento e la mappatura delle zone con presenza di cavità sotterrane. Per la capitale, dunque, il costo totale, senza contare i continui pericoli e disagi per i cittadini, ammonta a 11 milioni di euro.

Trend

guardali tutti

Fai da te

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...