VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
INTRATTENIMENTO 15 FEBBRAIO 2021

SanPa: la vera storia della Comunità di San Patrignano, tra luci e ombre

È arrivata la prima docuserie originale prodotta da Netflix Italia, ed è dedicata alla storia della Comunità di San Patrignano e del suo fondatore, Vincenzo Muccioli. La serie, nata dalla penna di Gianluca Neri, racconta i primi 15 anni della famosa comunità di recupero dei tossicodipendenti nata in Italia alle fine degli anni ‘70.

Sono gli anni in cui nel nostro Paese scoppia l’uso dell’eroina e nessuno intende occuparsi realmente della piaga sociale che ha trasformato migliaia di giovani in tossicodipendenti rifiutati dalla società, incapaci di affrontare da soli il problema, lasciati in balia della droga e della disperazione di intere famiglie che non sanno cosa fare per recuperare i propri figli.

Vincenzo Muccioli, allora quarantacinquenne, sposato e con due figli, lavora nel settore turistico e decide di usare una vecchia cascina confinata su una collina appartenuta alla famiglia di sua moglie per creare una vera e propria comunità di recupero. Nasce così San Patrignano, nella frazione di Coriano, in provincia di Rimini.

Dal successo al declino

Nei primi anni SanPa viene descritta come una comunità hippie fatta di lavoro e disciplina. Nel 1980 però un’ospite fugge dalla comunità e racconta una storia diversa: non è tutto oro quello che luccica. La testimone racconta di essere stata segregata per 15 giorni all’interno della cascina. Muccioli e i suoi collaboratori finiscono in carcere per più di un mese.

Nel 1984 comincia il processo diventa un caso nazionale e viene ribattezzato “delle catene”, chiaro riferimento alle catene che si scopre essere usate per legare i tossicodipendenti in crisi d’astinenza. L’Italia si spacca in due: da una parte chi sostiene Vincenzo Muccioli che si è fatto carico di curare i giovani di cui lo Stato non si preoccupa, dall’altra chi sostiene che i metodi usati a SanPa siano troppo duri e costrittivi.

La docuserie di Netflix ha l’intento di raccontare luci e ombre di San Patrignano, dividendo i cinque capitoli in Nascita, Crescita, Fama, Declino e Caduta. Nel racconto si trovano fotografie originali e filmati di repertorio, oltre a numerose interviste a chi ha vissuto sulla propria pelle la realtà di San Patrignano. Tra i testimoni appare Walter Delogu, ex autista e guardia del corpo di Muccioli, padre della conduttrice Andrea Delogu che nacque proprio all’interno della comunità, nel 1982.

7.485 visualizzazioni 6
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...