VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
EMOZIONI 04 AGOSTO 2021

Sardegna in fiamme, la storia del cane pastore

La storia di un cane pastore che ha cercato di salvare il gregge dalle fiamme in Sardegna ha commosso internet e ha fatto il giro d’Italia, intenerendo anche i cuori più duri. Una serie di foto del cane salvato dall’inferno dell’isola è stato condiviso da diversi utenti che si sono chiesti che storia ci fosse dietro al cane, morto alcuni giorni dopo il suo gesto eroico.

Cane salvato dalle fiamme in Sardegna: la storia

La Sardegna era in preda alle fiamme, con il Governatore Solinas che aveva dichiarato lo stato di calamità. Una delle zone più colpite era proprio l’Oristanese, che era alle prese con un enorme rogo che ha costretto all’evacuazione più di 1.500 persone tra il Montiferru e la Planargia. Il polmone verde dell’isola stava bruciando, e con lui anche diverse specie animali che risiedevano in quei luoghi. Molti sono i video di pecore in fuga, con pastori che cercavano di mettere in salvo gli animali. Ma una delle storie che ha commosso tutti è quella di un cane bianco che è stato trovato ustionato vicino a una fattoria a Cuglieri. Secondo una prima ricostruzione, si trattava di uno dei cani pastori che invece di scappare dalle fiamme, è rimasto vicino al suo gregge. Secondo il veterinario che lo ha soccorso però, la storia potrebbe anche essere un’altra. “Nella zona non vi era alcuna pecora”, ha raccontato. “Dunque potrebbe anche non essere un cane pastore”. La cosa certa è che il cane, chiamato Angelo in onore del suo salvatore, aveva riportato pesanti ustioni ed era stato prontamente soccorso e portato alla Clinica Veterinaria Duemari, dove si stava provando a curarlo insieme ad altri animali sopravvissuti all’incendio. “Ancora stiamo cercando di capire che ripercussioni potrebbe avere. Sta mangiando, per adesso è stabile”, aveva riferito una delle volontarie della clinica. Qualche giorno dopo il post sulla pagina Facebook della clinica veterinaria Duemari ne ha annunciato la morte: “Non soffre più”

Incendio in Sardegna: cosa succede

Quello che è successo in Sardegna, è un disastro senza precedenti secondo il Governatore Christian Solinas. Diecimila ettari di vegetazione sono andati distrutti, con aziende e case bruciate, bestiame ucciso. Nel frattempo tutti i servizi di soccorso della Regione si sono mobilitati, con 7.500 uomini, 20 mezzi aerei. I vigili del fuoco avevano spiegato che si trattava “di un unico rogo che si espande su più fronti”, come riporta un’intervista fatta a Rainews.com.
“Chiederò un sostegno economico immediato per ristorare i danni e aiutare le comunità colpite a ripartire. Scriverò al Presidente Draghi”, aveva detto Solinas, “per chiedere anche che una quota del PNRR sia subito destinata alla Regione”.

14.405 visualizzazioni 332
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...