VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 05 APRILE 2022

Saturno, Marte, Venere e Giove: il cielo di Aprile sarà uno spettacolo

Da sempre l’uomo ha alzato gli occhi verso il cielo, scrutandone l’immensità. Nei secoli abbiamo dato i nomi degli Dei ai pianeti, abbiamo chiamato le stelle e le abbiamo raggruppate in costellazioni. Il cielo da sempre riserva delle grandi e stupefacenti sorprese. Il mese di aprile, in particolare, sarà un susseguirsi di eventi astrologici, come sciami di meteore, pianeti facilmente individuabili e costellazioni particolarmente visibili. 

Cosa succede nel cielo ad Aprile

Per tutto il mese di aprile saranno visibili una serie di eventi astrologici da non perdere. A cominciare dallo sciame delle Liridi, primo evento astrologico di cui si hanno testimonianze storiche, infatti, fu osservato per la prima volta in Cina nel 687 A.C.. Questo particolare evento sarà visibile sulla terra dal 16 al 26 aprile 2022, il suo picco è stimato nella notte tra il 21 e il 23 aprile. Inoltre, in questo mese la luna piena prenderà il nome di “luna rosa” non per la sua colorazione ma bensì per la Phlox subulata, una pianta del Nord America conosciuta anche come “Muschio rosa”, che spunta all’inizio della primavera. La luna piena, questo mese, sarà il 16 aprile. I protagonisti di uno degli spettacoli più attesi, saranno i pianeti Venere, Saturno e Marte che daranno vita ad una congiunzione molto ravvicinata dall’alba del 5 aprile. A questo magico trio, a metà mese, seguirà Giove e sarà possibile vedere anche Mercurio fino la 1° maggio. 

Per i tanti appassionati a caccia di costellazioni, nelle prime ore della sera sarà possibile ammirare, tra Nord-Est e Sud-Est sarà possibile incontrare le costellazioni del Leone, la Vergine, il Boote, la Chioma di Berenice e Corona Boreale. A Sud sarà visibile la gigantesca idra, mentre nella parte settentrionale della volta celeste sarà ben chiara la visione dell’Orsa maggiore. In tarda serata, invece, traviamo a Sud, Leone e Vergine mentre a Ovest Auriga e Gemelli. E a Est il Boote, Corona Boreale, Ercole e Lira.

Il cielo d’aprile sarà uno spettacolo da non perdere, considerato che potrebbe essere sempre meno visibile a causa dell’inquinamento luminoso e dei satelliti. Nei prossimi decenni la volta celeste non sarà più come la ammiriamo oggi, ma un progetto italiano punta a difendere la bellezza dei cieli. 

1.284 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...