VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
SALUTE 14 NOVEMBRE 2022

Scatta l'allarme: non comprate questi integratori

Attenzione: il Ministero della Salute invita a non comprare assolutamente due integratori prodotti negli Stati Uniti e venduti online anche nel nostro Paese. Ecco quali sono tutti i rischi per la nostra salute.

Gli integratori da evitare

Il ministero della Salute segnala a mezzo web due integratori contenenti Yohimbina (o Yohimbe), sostanza altamente pericolosa e per questo vietata in Italia. A scatenare l’allarme è stato il Sistema d’allerta rapida per alimenti e mangimi (RASFF).

Incriminati sono i lotti di due prodotti specifici: Stamina-Rx – Maximum Sexual Stimulant e Natrol Yohimbe Bark, Men’s Health, entrambi integratori che promettono di potenziare il vigore sessuale maschile. A quanto pare, ravvivare in questo modo la vita sotto le lenzuola ha però serie ripercussioni sulla salute.

 

Gli effetti collaterali (gravi)

La yohimbina è l’alcaloide principale estratto dalla corteccia dello Johimbe, un albero originario dell’Africa occidentale. Questo rimedio naturale nel passato veniva tradizionalmente impiegato proprio nel trattamento dell’impotenza.

Tuttavia, come si legge in una nota dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) sono tanti gli effetti collaterali della sostanza, quali ad esempio: incremento della frequenza cardiaca e della pressione ematica, ansia e sonnolenza, piloerezione (ovvero la comunemente detta “pelle d’oca”), scolo nasale, riduzione della diuresi, stato di eccitazione generalizzato e sintomi maniacali; in alcuni casi, sono stati segnalati anche stati dissociativi e parestesie (cioè difficoltà nella coordinazione).

 

Tutta “colpa” degli USA

La yohimbina non è illegale solamente nel nostro Paese, ma anche in Finlandia, Norvegia, Australia e Canada. Il problema è che negli USA non viene sottoposta ad alcun controllo, tant’è che si può acquistare, vendere (ma anche possedere e coltivare l’intera pianta) senza licenza. In ogni caso, il Ministero parla chiaro: si raccomanda vivamente di non acquistare prodotti contenenti la sostanza e di astenersi al cento per cento dal loro consumo.

 

Fonte: Ministero della Salute / ISS

37.038 visualizzazioni 11
Chiudi
Caricamento contenuti...