ASKANEWS NEWS PUBBLICATO il

Sequestrata la nave Aquarius per "traffico rifiuti", indagata Msf

Roma, (askanews) - La Procura di Catania ha ordinato il

sequestro della nave Aquarius e messo sotto indagine l'ong Medici senza Frontiere, che con la nave era impegnata nel salvataggio di migranti nel Mediterraneo, con l'accusa di traffico illecito di rifiuti. Secondo un comunicato della procura i 24 indagati nell'inchiesta, denominata "Borderless", avrebbero "sistematicamente condiviso, pianificato ed eseguito un progetto delittuoso di illegale smaltimento di un ingente quantitativo di rifiuti pericolosi a rischio infettivo, sanitari e non, derivanti dalle attività di soccorso dei migranti a bordo delle navi Vos Prudence (da marzo 2017 a luglio 2017) e Aquarius (dal gennaio 2017 al maggio 2018). La nave Aquarius al momento è ormeggiata nel porto francese di Marsiglia.

Lo smaltimento illecito secondo la procura di Catania avrebbe riguardato 24 tonnellate di rifiuti pericolosi, frutto di 27 sbarchi di migranti dall'Aquarius e sette dalla Vos Prudence.

I finanzieri del Comando Provinciale di Catania e della Sezione Operativa Navale di Catania, unitamente al Servizio Centrale Investigazione Criminalita Organizzata (SCICO), hanno sequestrato 460 mila euro corrispondenti secondo le accuse al profitto dei delitti contestati presso i rappresentanti dell'ong e due agenti marittimi.

Immediata la replica di Medici Senza Frontiere (Msf), che ha condannato con forza l'ordine di sequestro definendolo una misura "sproporzionata e strumentale, tesa a criminalizzare per l'ennesima volta l azione medico-umanitaria in mare".

"Tutte le nostre operazioni in porto, compresa la gestione dei rifiuti, hanno sempre seguito procedure standard", ha sottolineato l'ong. "Le autorità competenti non hanno contestato queste procedure né individuato alcun rischio per la salute pubblica da quando Msf ha avviato le attività in mare nel 2015".

Msf ha ribadito piena disponibilità a collaborare con le autorità italiane pur respingendo categoricamente l accusa di aver organizzato qualunque attività abusiva finalizzata al traffico illecito di rifiuti e contestando la ricostruzione della procura. Dopo la valutazione del decreto di sequestro e un analisi interna, che dimostrerebbe come le accuse siano "inaccurate e fuorvianti", l'ong umanitaria ha annunciato che presenterà ricorso al Tribunale del riesame.

TAG:

video trend

  1. VIP
    Amici Celebrities, chi sono i quattro finalisti del talent

    Amici Celebrities, chi sono i quattro finalisti del talent

    01:07
  2. VIP
    Meghan Markle in lacrime in tv: 'Esisto non vivo'

    Meghan Markle in lacrime in tv: "Esisto non vivo"

    01:20
  3. VIRALI
    Diciotto secondi di mazzate per rubare due Rolex a Milano

    Diciotto secondi di mazzate per rubare due Rolex a Milano

    00:42
  4. VIRALI
    Vuole sterminare gli scarafaggi, si fa esplodere il giardino

    Vuole sterminare gli scarafaggi, si fa esplodere il giardino

    00:34
  5. VIP
    Belen Rodriguez svela i suoi segreti di bellezza

    Belen Rodriguez svela i suoi segreti di bellezza

    11:51
  6. VIP
    Serena e Pago, le prime parole dopo Temptation Island Vip

    Serena e Pago, le prime parole dopo Temptation Island Vip

    01:12
  7. CURIOSITÀ
    NASA: presto troveremo vita su Marte (e il mondo non è ancora pronto)

    NASA: presto troveremo vita su Marte (e il mondo non è ancora pronto)

    01:34
  8. LIFESTYLE
    Intervista a Tommaso Zorzi, alla vigilia della nuova stagione di Riccanza

    Intervista a Tommaso Zorzi, alla vigilia della nuova stagione di ...

    03:24
  9. LIFESTYLE
    A tu per tu con Niccolò Fabi, abbiamo parlato del nuovo album e di molto altro...

    A tu per tu con Niccolò Fabi, abbiamo parlato del nuovo album e di ...

    21:13
  10. VIP
    Chi è Diletta Leotta: vita, carriera, curiosità

    Chi è Diletta Leotta: vita, carriera, curiosità

    01:34
VEDI TUTTI

News

Fai da te

#storie

Video più condivisi

OGGI SETTIMANA MESE TUTTI I VIDEO

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

seguici su
VIDEO