Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NOTIZIE

Siri, Conte: porrò a Cdm richiesta di revoca del sottosegretario

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
02 MAGGIO 2019

Roma, 2 mag. (askanews) - "Porrò, assumendomene tutta la responsabilità politica, all'ordine del giorno del prossimo Cdm la mia proposta di revoca della nomina a sottosegretario del senatore Siri. Questo non comporta il fatto che io mi voglia ergere a giudice del caso, questo spetta ai magistrati, le mie sono valutazioni politiche, legate alle responsabilità che mi spettano quale massima autorità di governo e non vuol dire che Armando Siri sia colpevole per il fatto di corruzione per il quale è indagato. Siri è coinvolto solo in indagini preliminari e gli elementi sin qui emersi non giustificano che sia sottoposto a una gogna mediatica. Qui scatta il principio di civiltà giuridica, e invito tutti a evitare un processo mediatico sommario, anzi io sono vicino a lui e alla sua famiglia, a sua moglie e alla sua figlia 24enne".

Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, leggendo ai giornalisti una nota stampa sul caso Siri, l'esponente delle Lega, sottosegretario ai Trasporti, indagato per presunta corruzione nell'ambito di un'inchiesta che vede coinvolti anche personaggi ritenuti vicini alla mafia.

"Ho incontrato Siri lunedì sera - ha detto Conte - ho avuto con lui un lungo colloquio nel corso del quale si è reso disponibile a fornire dettagli sulla vicenda che lo vede coinvolto. Siri ha fatto sapere che si dimetterà entro 15 giorni dopo che incontrerà i magistrati ma le dimissioni o si danno o non si danno. Siri farà un passo indietro in ragione dei fatti contestati, per l'accusa di corruzione, ancorché allo stato non risultino provati. Invito la Lega a comprendere che questa situazione non significhi condanna di un suo esponente e il M5s a non approfittare per cantare una vittoria politica.

"Alla magistratura il compito di istruire e celebrare i processi e a trattatre questo caso con necessari equilibrio e cautele nel rispetto dei diritti della persone. Ai cittadini rivolgo l'appello a nutrire fiducia nella politica soprattutto se si assume in modo coerente e trasparente le proprie responsabilità".

Dal canto suo, il sottosegretario leghista alla Infrastruttire Armando Siri, indagato per corruzione nell'inchiesta sull'eolico e al quale il ministro M5s ha ritirato la delega sugli aeroporti per rafforzare la richiesta di sue dimissioni formulata dal vicepremier e leader M5s Luigi Di Maio, ha chiesto e ottenuto un incontro con in pm titolari dell'inchiesta su di lui all'esito del quale si dimetterà dal Governo "in assenza di novità" sulla sua situazione processuale nelle successive 2 settimane.

"Dal primo momento - ha dichiarato Siri - ho detto di voler essere immediatamente ascoltato dai magistrati per chiarire la mia posizione. La disponibilità dei magistrati ad essere ascoltato c è e confido di poterlo fare a brevissimo. Sono innocente, ribadisco di avere sempre agito correttamente, nel rispetto della legge e delle Istituzioni, e di non avere nulla da nascondere. Proprio per questo, vivo questa situazione con senso di profonda amarezza. Confido che una volta sentito dai magistrati la mia posizione possa essere archiviata in tempi brevi.Qualora ciò non dovesse accadere, entro 15 giorni, sarò il primo a voler fare un passo indietro, rimettendo il mio mandato, non perché colpevole, bensì per profondo rispetto del ruolo che ricopro".

Trend

guardali tutti

Consigli

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...