VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
NOTIZIE 07 OTTOBRE 2020

Sostenibilità, al Citemos di Vicenza tecnologie che mangiano CO2

Vicenza, 7 ott. (askanews) - Dalle foglie artificiali che usano l'energia solare per trasformare l'anidride carbonica in un gas simile al metano, alle tecnologie per intrappolarla in grandi quantita da impianti come i cementifici per produrre combustibile con un processo catalitico o batteri. Sono due dei progetti ai quali lavora Fabrizio Pirri, direttore del Centro dell'Istituto Italiano di Tecnologia che si occupa di sviluppo sostenibile, secondo il quale l'unico modo per garantire un futuro al Pianeta è inventarsi un'economia che valorizzi la CO2 e molte aziende italiane, ha assicurato al festival Citemos in corso a Vicenza, hanno le carte in regola per essere protagoniste:

"L'Italia è un Paese fertile, ha una miriade di piccole e medie aziende che di fatto hanno sviluppato la loro tecnologia sulla spinta dell'automotive, della chimica, del polimero, della metallurgia. Oggi questi sono settori vecchi, ma le aziende in qualche modo sono pronte a rinnovare il proprio parco tecnologico. Non è fantascienza, si può fare, la tecnologia è pronta, si tratta semplicemente di trasformare la tecnologia in un prodotto industriale. La CO2 non è l'unico ingrediente, l'altro è l'idrogeno, quindi una futura economia basata sulla rivalorizzazione della CO2 e sull'idrogeno è una prospettiva futuribile in tempi medi".

Al largo di Ravenna, ad esempio, Eni sta lavorando al più grande sito di stoccaggio di anidride carbonica al mondo utilizzando i giacimenti di gas naturale esauriti sotto l'Adriatico, ma anche a livello domestico la pandemia sembra avere reso gli italiani più consapevoli della fragilità del sistema. Lo conferma Alberto Chiarini, amministratore delegato Eni gas e luce.

"Vediamo che questa consapevolezza è cresciuta. Quando ad esempio nei nostri interventi mettiamo un impianto fotovoltaico in una villetta privata la gente ci chiede anche di installare le colonnine elettriche o il wallbox, pur non avendo l'auto elettrica, quindi già pensando che il prossimo acquisto sarà molto probabilmente un'auto elettrica".

Tutte iniziative, come l'efficientamento energetico degli edifici, che grazie ai super bonus fiscali introdotti dal Governo sono destinate a ricevere una robusta spinta in avanti sempre che, sottolineano le imprese di Confartigianato che organizzano il Citemos, arrivi anche una reale semplificazione delle procedure.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...