VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
NOTIZIE 27 OTTOBRE 2020

Spazio, Parmitano: spero di potermi addestrare presto per la Luna

Genova, 27 ott. (askanews) - "Per quanto mi riguarda, andare sulla Luna è un progetto, mi piace pensare di poter contribuire in qualche modo con la mia esperienza degli ultimi 10 anni. Una parte della piscina dell'NBL (Neutral Buoyancy Laboratory) della Nasa, dove io ho passato centinaia di ore sott'acqua in uno scafandro per addestrarmi alle attività extraveicolari, è stata riconfigurata per ricreare un ambiente lunare in microgravità e alcuni astronauti, per ora solo della Nasa, sono impegnati in simulazioni con gli scafandri di prossima generazione per verificare gli strumenti che verranno usati per l'esplorazione della superficie lunare; spero presto di potermi unire anch'io a questo gruppo di astronauti".

Così l'astronauta italiano dell'Esa e colonnello pilota sperimentatore dell'Aeronautica Militare, Luca Parmitano, intervistato dal giornalista Giovanni Caprara nel corso di un collegamento Audio/Video da Houston (Usa) nell'ambito dell'evento "Vivere sulla Luna" del Festival della Scienza di Genova, insieme con il presidente dell'Asi (Agenzia spaziale italiana), Giorgio saccoccia.

"Credo che tutti abbiano visto i vari modelli di tende pneumatiche che poi verrebbero coperte da un igloo di strutture costruite con stampanti 3D che utilizzano la regolite lunare. Questo è stato progettato e sperimentato proprio dall'Esa-Estec in Olanda e sarà una delle tecnologie che, non immediatamente ma spero in un futuro non troppo remoto, utilizzaremo per costruire delle abitazioni stabili sulla Luna".

"E poi resta il sogno di Marte, un'ambizione grandissima che, per il momento, visto che la tecnologia non esiste ancora, ha un po' l'elevazione del sogno ma quello che 100 anni fa era fantascienza poi è diventato scienza e poi realtà. Allora credo fermamente che se noi esseri umani abbiamo questo desiderio, con un'iniziativa globale che coinvolga davvero tutti e possa utilizzare le risorse a disposizione, non solo finanziarie ma anche politiche e intellettuali, quello del pianeta rosso non resterà un sogno ma potrebbe diventare un progetto".

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...