VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 30 MARZO 2022

Spiragli di pace in Ucraina, ma il mondo rischia la carestia: la situazione

Spiragli di pace tra Mosca e Kiev, con la Russia che ha annunciato una riduzione delle operazioni vicino a Kiev e Chernihiv. Nonostante ciò, la scorsa notte si sono succeduti bombardamenti in numerose città ucraine. Indipendentemente dall’esito delle trattative e dalla durata del conflitto, gli equilibri globali risultano ormai completamente sconvolti. Il mondo dovrà affrontare una crisi economica che potrebbe essere una delle più gravi mai registrate. In questi giorni i prezzi già elevati dei generi alimentari stanno salendo alle stelle. Secondo David Beasley, direttore esecutivo del World Food Program  delle Nazioni Unite, la crisi “Avrà un impatto maggiore di qualsiasi cosa dalla Seconda guerra mondiale”. Il motivo principale di questa previsione è da individuare nello stop della produzione agricola ucraina. Molti degli agricoltori ucraini che producevano una quantità significativa del grano esportato in tutto il mondo, si trovano impegnati a combattere. L’Ucraina e la Russia producono il 30% della fornitura mondiale di grano, il 20% di mais e il 75%-80% di olio di girasole.

0
Chiudi
Caricamento contenuti...