VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
MOTORI 30 MAGGIO 2018

Stop ai tutor in autostrada

È definitivo: i tutor in autostrada sono stati spenti. La corte d'appello di Roma, infatti, a riguardo ha emesso una sentenza secondo la quale l'Aspi, Autostrade per l'Italia, doveva occuparsi della loro rimozione, poiché i tutor sono stati definiti dei mezzi che rappresentano una violazione di brevetto.

La Craft infatti, l'azienda di Greve in Chianti che ne è titolare, è stata protagonista di un'accusa a carico di Autostrade per l'Italia di contraffazione del brevetto, causa nei fatti persa.

I dispositivi, tuttavia, sono rimasti attivi per circa un paio di mesi, ma adesso hanno cessato di funzionare, dato che la Corte ha rigettato l'istanza dell'Aspi, con cui si chiedeva, attendendo un ricorso della società in Cassazione, di sospendere l'esecutività della sentenza di condanna.

C'è però timore verso i potenziali scenari che questo fatto potrebbe generare tra cui, in primis, un aumento degli incidenti stradali. Autostrade per l'Italia, comunque, come dichiarato dalla Corte d'Appello, non presenta tra i suoi interessi la tematica della sicurezza stradale.

Forse i vecchi tutor potrebbero essere utilizzati in veste di autovelox, spingendo gli automobilisti a rallentare per evitare di essere multati. Questa funzione, però, qualora non ci fosse l'autorizzazione del prefetto, deve essere indicata in modo molto chiaro nei cartelli di segnaletica e nei tratti stradali extraurbani.

Ciò è conforme alla direttiva Minniti, che ha specificato che si devono informare gli automobilisti riguardo le rilevazioni che sono in corso, segnalando queste ultime in maniera chiara e precisa in modo da non dare sorprese ai guidatori.

1.638 visualizzazioni 16
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...