VIDEO
Cerca video
Seguici su Installa app Contatti
NEWS 30 DICEMBRE 2016

Strage Berlino, nessuna particolare rete di Anis Amri in Italia

Roma, (askanews) - Non risultano particolari reti in Italia collegate ad Anis Amri, il presunto attentatore di Berlino.

Nell'ambito delle indagini sull'attentato del 19 dicembre nella capitale tedesca, e' stato inoltre rilasciato un 40enne tunisino, sospettato di essere un contatto del terrorista 24enne.

'E' stato rilasciato il 40enne di origini tunisine.

Era stato arrestato perche' c'era il sospetto che Anis Amri poco prima dell'attacco gli avesse inviato un messaggio vocale e un'immagine tramite un servizio di Messenger', ha spiegato la portavoce della Procura federale tedesca Frauke Koehler.

La portavoce ha aggiunto che durante la fuga Amri ha attraversato l'Olanda, la Francia e l'Italia.

Sul corpo del 24enne e' stato trovato un biglietto ferroviario con la tratta Chambery-Milano e una carta Sim distribuita gratuitamente in Olanda nei giorni prima di Natale, il che fa pensare che sia arrivato in Germania attraverso i Paesi Bassi.

Nel corso della conferenza stampa di fine anno alla Camera, il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha sottolineato: 'Non risultano particolari reti che Amri avesse in Italia, risulta comunque che due poliziotti italiani reagendo a un suo colpo di pistola hanno individuato il terrorista che aveva colpito in Germania'.

0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...