VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
CURIOSITÀ 20 LUGLIO 2022

Strano oggetto scoperto su Marte, cosa sappiamo

Dopo la missione Pathfinder di ben 25 anni fa, in grado di portare su Marte un rover con capacità di movimento autonomo, a tenere con il fiato sospeso oggi è Perseverance che, al momento, continua le sue esplorazioni all’interno del cratere Jezero e nello specifico nell’area del delta fluviale, raggiunta ormai da oltre 2 mesi.

I rover sono robot mobili adibiti al trasporto su un corpo celeste. Rappresentano il mezzo più versatile per esplorare Marte. La NASA ha inviato sinora cinque rover:

  • Sojourner;
  • Spirit;
  • Opportunity;
  • Curiosity;
  • Perseverance.

Esistono diverse mappe interattive messe a punto dalla Nasa che permettono di mostrare in tempo reale il percorso di Perseverance e i punti di sosta. Guarda anche gli extraterrestri esistono e potrebbero attaccarci. 

Lo strano oggetto

Mentre è impegnato a scegliere il campione scientificamente più prezioso da conservare per il suo futuro ritorno del campione sulla Terra, a colpire l’attenzione di recente è lo strano oggetto su cui si è imbattuto Perseverance e registrato dalle telecamere.

Si tratta di un groviglio di fili che sembra la lenza di un pescatore.  Si tratta probabilmente di un residuo del paracadute appartenente allo stesso Perseverance, risalente alle operazioni di messa in sicurezza sulla superficie di Marte nel febbraio del 2021. Oltre a questa sorta di corda aggrovigliata con la telecamera Perseverance ha trovato diversi oggetti rimasti dall’atterraggio, tra cui pezzi del suo guscio rotto, e immortalati dall’elicottero Ingenuity. 

La missione di Perseverance

Lanciata il 30 luglio 2020, obiettivo della spedizione Mars 2020 è cercare tracce di vita ancestrale e raccogliere campioni di roccia e terra. Il rover sta affrontando una missione particolarmente importante poiché si tratta di una delle zone più difficili e interessanti per lo studio della geologia marziana e per la ricerca di eventuali prove che il pianeta rosso sia stato in grado di supportare lo sviluppo di organismi.

Uno degli obiettivi principali di Perseverance e di tutta la missione Mars 2020, infatti, è la ricerca di prove di vita antiche. Ma dovrà passare parecchio tempo prima di poterci mettere le mani sopra, poiché la missione di recupero non avverrà prima del 2028, per un ritorno sulla Terra dei campioni tra il 2032 e il 2033. Leggi anche le opere degli Uffizi sbarcheranno su Marte.

26.567 visualizzazioni 38
Chiudi
Caricamento contenuti...