VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
NOTIZIE 15 LUGLIO 2021

Tempeste geomagnetiche sulla Terra: cosa può accadere

Una tempesta geomagnetica è in arrivo sulla Terra a una velocità di 1,6 milioni di chilometri all’ora. La segnalazione è di Spaceweather sulla base dei dati della National Oceanic and Atmospheric Administration. Tra le possibili conseguenze ci sono interruzioni della corrente elettrica a livello globale. Ma i ricercatori assicurano che non c’è da allarmarsi perché questi fenomeni accadono più spesso di quanto si pensi.

Cosa sono le tempeste solari e quali sono le loro conseguenze

Le tempeste geomagnetiche si verificano quando un’eruzione solare, che spesso causa un’esplosione di massa coronale, accelera le particelle cariche di energia nell’atmosfera solare a una grande velocità. I protoni riescono così ad attraversare la distanza dal Sole alla Terra in circa dieci minuti. Quando raggiungono il nostro pianeta, i protoni si muovono nella magnetosfera che protegge la Terra e viaggiano lungo le linee del campo magnetico, penetrando nell’atmosfera vicino ai poli nord e sud.

In pratica, le tempeste solari si verificano nella magnetosfera terrestre a causa dell’efficiente scambio di energia dai venti solari che raggiungono l’atmosfera. Le particelle cariche di energia possono, però, disturbare i satelliti che orbitano nell’atmosfera superiore della Terra. Questo potrebbe avere effetti negativi sulla navigazione GPS, il segnale dei nostri smartphone e sulla Tv satellitare bloccando, per un certo periodo di tempo, il funzionamento dei nostri dispositivi tecnologici.

Le tempeste solari possono infatti provocare un blackout delle comunicazioni radio ad alta frequenza e i brillamenti solari possono andare a colpire anche le reti elettriche. Le problematiche ai sistemi di comunicazione (e non solo) potrebbero durare circa un’ora e interessare una vasta area del nostro pianeta. Questi fenomeni, però, hanno anche un altro lato della medaglia in quanto generano alcuni degli spettacoli naturali più belli della Terra: le aurore boreali, meravigliosi fasci di luce di colore rosso, verde e azzurro che sono provocati proprio dall’interazione tra particelle cariche di protoni ed elettroni di origine solare con la ionosfera terrestre. Queste particelle eccitano gli atomi dell’atmosfera che diseccitandosi in seguito emettono luce di varie lunghezze d’onda. Le aurore boreali hanno forme varie e si estendono, a 100 km dalla superficie della Terra, verso l’alto lungo il campo magnetico, per centinaia di chilometri.

14.163 visualizzazioni 0
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...