VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
EMOZIONI 16 AGOSTO 2022

Torna in Paese dalla donna che l’ha visto crescere, ma lui ora è un Campione

Dietro ogni campione si nasconde un bambino che non si è arreso e che ha dedicato tutto il suo tempo al sogno di vincere: inizia così anche la storia di Gianmarco Tamberi, conosciuto come Gimbo, che dopo numerosi successi e altrettante medaglie ha deciso di fare una sorpresa a una donna che l’ha visto crescere.

Classe 1992, l’altista italiano, campione olimpico a Tokyo 2020, ha pubblicato sui social un video in cui lo si vede tornare nel paese in cui è cresciuto, Civitanova Marche, nelle Marche (dove è tornata l’iniziativa “Borghi aperti”) e raggiungere un’anziana signora seduta sul portico di casa.

“Quando torni nel paese dove sei nato e ritrovi la signora che ti ha visto crescere, mi riconoscerà?” ha scritto Gimbo. “Chi sono? Ti do un consiglio: salto in alto” si sente dire Gianmarco. La signora Emma lo guarda e in pochi istanti lo riconosce: “Gianmarco? Amore! Quanto ti voglio bene”.

Gianmarco Tamberi, dalle origini all’infortunio

Figlio dell’ex saltatore in alto Marco Tamberi, Gimbo ha fatto sognare fin da ragazzino: grande promessa a partire dai campionati juniores, ha collezionato una medaglia dietro l’altra, fino al brutto infortunio che lo ha costretto a ripartire da capo.

Nel 2016 infatti, durante uno stacco nella competizione di Montecarlo, si fa male: una lesione del legamento deltoideo della caviglia lo costringe a portare il gesso e a iniziare la famosa “road to 2020”, la strada della riabilitazione che lo condurrà dritto alla rivincita alle Olimpiadi di Tokyo 2020 (disputate nel 2021 a causa della pandemia).

Gimbo e la strada verso il successo

Il resto è storia: il gesso lo ha portato con sé per ricordare la tanta strada percorsa, la rivalsa e il cerchio chiuso con la vittoria della medaglia d’oro a pari merito con Mutaz Essa Barshim, con la misura di 2,37 m.

L’ennesima sfida di Gianmarco è rappresentata dagli Europei 2022 in programma a Monaco dal 15 al 21 agosto 2022. La strada per Gimbo continua, senza però dimenticare da dove è partito e le figure importanti nella sua crescita come quella della signora Emma, che lo ha visto diventare prima un uomo e poi il campione che è oggi.

38.641 visualizzazioni 21
Chiudi
Caricamento contenuti...