Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NOTIZIE

Tornano i ghepardi nel parco nazionale di Liwonde in Malawi

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
28 DICEMBRE 2017

Liwonde (Malawi), (askanews) - Sono arrivati dei nuovi ghepardi al parco di Liwonde, nel Malawi meridionale. I felini sono stati reintrodotti nell'ambito di un programma di conservazione che vuole recuperare il parco nazionale, che attualmente conta 14 ghepardi o "cheetah" in lingua swahili.

Quattro ghepardi - due maschi e due femmine - sono arrivati nel parco circa cinque mesi fa e altri tre sono arrivati da due settimane, come dono del Wildlife Trust del Sudafrica. E adesso l'"African Parks" ha intenzione di reintrodurre dei leoni nel parco per il febbraio 2018.

Il direttore del parco nazionale di Liwonde, Craig Reid: "Nel quadro del mandato per gestire il parco nazionale e rilanciarlo, abbiamo intrapreso un processo che punta a reintrodurre il ghepardo a Liwonde. Gli ultimi ghepardi sono stati trovati a Liwonde circa 100 anni fa".

"Attualmente contiamo circa 14 ghepardi, che sono animali fortemente minacciati. Si tratta di animali sottoposti a forti pressioni in tutto l'habitat africano. In totale nel continente ci sono 5.000 ghepardi".

In un ecosistema naturale esiste una concorrenza tra animali simili. I leoni sono predatori come i ghepardi. Per questo la competizione tra le due specie, dunque il leone, rappresenta il principale fattore di estinzione dei ghepardi, ha concluso Reid, spiegando che per arginare eventuali perdite si fanno entrare prima i ghepardi e solo una volta che questi si sono installati nell'ecosistema di Liwonde si potranno far entrare anche i leoni.

Trend

guardali tutti

Virali

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...