ASKANEWS NEWS PUBBLICATO il

Tra lavoro e utopia: Elisabetta Benassi in Collezione Maramotti

Reggio Emilia (askanews) - La storia dell'arte contemporanea talvolta coincide con quella delle polemiche sorte intorno a essa.

Ed e' partendo da una di queste, legata alla cifra pagata dalla Tate Gallery di Londra negli anni Settanta per un'opera in mattoni di Carl Andre, che Elisabetta Benassi ha costruito il progetto 'It starts with the firing', realizzato per la Collezione Maramotti di Reggio Emilia e presentato in occasione del festival di Fotografia Europea.

Una serie di lavori che, come ci ha spigato la direttrice, Marina Dacci, tengono conto anche della storia industriale del luogo che ora ospita la Collezione.

'Elisabetta Benassi ha fatto un excursus sulla storia della fabbrica e del luogo dove poi ha realizzato questa mostra, e in parallelo ha fatto una ricerca sulla storia dell'arte, e attraverso l'archivio della Tate sul lavoro di Carl Andre che suscito' all'epoca parecchie polemiche'.

La mostra si apre infatti con una stiratrice industriale a vapore che qui veniva usata nella fabbrica di Max Mara, ma che astratta dal contesto del suo impiego reale diventa un oggetto quasi magico, testimone del tempo.

Stesso destino riservato ai tappeti, anch'essi legati alla casa di moda, che Elisabetta Benassi ha utilizzato come elementi di un muro.

'Ricercando un collante tra cinque grandi installazioni che occupano tutto lo spazio della Collezione in questa mostra - ha aggiunto Marina Dacci - il vero collante e' una riflessione sul lavoro, che parte da elementi della memoria, che e' il tema del festival Fotografia europea di quest'anno, ma arriva fino alla ricerca anche d'archivio sulla documentazione come utopia'.

Il caso della polemica su Carl Andre e dell'utilizzo delle citazioni della stampa dell'epoca, che Benassi ha trasformato anche in un libro d'artista, e' una dimostrazione di come la documentazione possa diventare soggetto d'arte, nonche' spunto per lavori che sanno citare la storia, ma soprattutto provare a rinnovarla.

'In tutta la poetica di Elisabetta Benassi - ha concluso la direttrice della Collezione Maramotti - c'e' l'uso di materiali comuni o la riscrittura, in qualche modo, della storia di questi oggetti, o del modo in cui questi oggetti hanno attraversato alcuni momenti storici, e' questo e' topico, molto importante'.

La mostra resta aperta a Reggio Emilia fino al 17 settembre.

TAG:

video trend

  1. CURIOSITÀ
    Perché i figli trattano le madri peggio di ogni altra persona

    Perché i figli trattano le madri peggio ...

    01:11
  2. VIRALI
    La GoPro nel vulcano: filma fino a fondersi nella lava

    La GoPro nel vulcano: filma fino a ...

    02:04
  3. VIRALI
    Il tuffo da brividi conquista il web

    Il tuffo da brividi conquista il web

    00:38
  4. VIRALI
    Arriva il terremoto: la terra si apre sotto i suoi piedi

    Arriva il terremoto: la terra si apre ...

    00:31
  5. VIRALI
    Se per caso qualcuno vuole picchiarvi mentre siete in auto, rimanete chiusi dentro e fate come lui

    Se per caso qualcuno vuole picchiarvi ...

    02:34
  6. CURIOSITÀ
    La spagna dà fuoco ai diritti degli animali

    La spagna dà fuoco ai diritti degli ...

    01:02
  7. LIFESTYLE
    L'ostetrica che ti fa ballare la 'gravi-danza'

    L'ostetrica che ti fa ballare la ...

    01:03
  8. VIRALI
    Panama, la bimba che ha imparato prima a ballare che a camminare

    Panama, la bimba che ha imparato prima a ...

    00:29
  9. NEWS
    Ema, Milano battuta da Amsterdam in un sorteggio beffardo

    Ema, Milano battuta da Amsterdam in un ...

    01:44
  10. NEWS
    Morto Riina, anziano: 'Corleone a lutto'

    Morto Riina, anziano: 'Corleone a lutto'

    02:28
VEDI TUTTI

News

Vip

#sapevatelo

Video più condivisi

OGGI SETTIMANA MESE TUTTI I VIDEO

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

seguici su
VIDEO