VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 10 APRILE 2022

Trading online, come operare in maniera sicura ed evitare le truffe

Le truffe legate al trading online e alle criptovalute sono sempre più frequenti. Come per tutti i fenomeni economici in crescita, c’è il risvolto della medaglia che impone di difendersi da possibili malintenzionati. Determinati meccanismi, infatti, possono mutare nel tempo e bisogna essere bravi a prevenirli e a fare in modo che i propri risparmi non vengano messi a rischio.

 

Come avvengono le truffe

 

Di norma le truffe avvengono per telefono. Un fantomatico operatore call center contatta una potenziale vittima e le offre un servizio. Si tratta, dice lui, di investire piccole somme di denaro a fronte di guadagni notevoli. Poche centinaia di euro che dovrebbero essere versate attraverso canali tramite i quali il recupero poi sarebbe complesso. Bonifici bancari a conti correnti in paradisi fiscali o pagamenti in criptovalute.

Il passo successivo, poi, prevede che la vittima delle truffe di trading online venga mandata su una vera piattaforma, ma spinta a concludere operazioni errate e infruttuose. Un’altra strategia messa in atto dai truffatori, invece, prevede la creazione di una piattaforma fittizia dalla quale si possono far vedere cifre false. In realtà la persona caduta nella trappola non sta guadagnando, ma sta perdendo irrimediabilmente i propri risparmi. Una terza possibilità prevede la gestione di un conto finto da parte di un finto fund manager.

Come evitarle

Per fortuna, però, conoscendole, le truffe di trading online possono essere evitate e prevenute. Se ci si vuole avventurare in un campo tanto nuovo (e potenzialmente vantaggioso) quanto insidioso, è sempre bene non dare mai il proprio numero telefonico. Sconti e sondaggi online non dovrebbero mai essere presi in considerazione se prevedono di fornire un numero privato.

Un modo per stanare eventuali truffatori è quello di controllare quale sia la sede del broker attraverso Google Maps. Se questa corrisponde a un’abitazione privata il rischio di essere raggirati si alza, se invece si tratta di uffici riconosciuti e trasparenti si può cominciare a star tranquilli. In ultima analisi, prima di affidarsi a sedicenti professionisti del settore, è bene controllare che non ci siano state altre segnalazioni e/o recensioni negative. È sufficiente una semplice ricerca online e vedere se qualcun altro si è trovato bene o male con la società da cui si è stati contattati.

Se la prevenzione non ha funzionato e si è vittime di truffe di trading online è indispensabile contattare prima possibile le forze dell’ordine e denunciare il reato. Subito dopo è bene recarsi in banca e vedere se è possibile avere il rimborso della cifra illecitamente sottratta. Insomma, investire è un ottimo strumento per incrementare i propri risparmi, ma se non si è esperti di economia e finanza, prima di affidarsi a dei professionisti, è meglio accertarsi che siano chi dicono di essere e diffidare da pratiche poco ortodosse.

22
Chiudi
Caricamento contenuti...