VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
BUONO A SAPERSI 01 GIUGNO 2022

Truffa dei coltelli, cos’è e come evitarla

Il mondo delle truffe si allarga sempre di più. Non solo quelle online – tramite finte email, sms e su whatsapp – anche le più tradizionali, faccia a faccia, vedono la sperimentazione di nuove tecniche: modalità con cui si aggirano vittime ignare, con l’obiettivo di estorcere loro denaro. Anche le truffe INPS sono in aumento: come riconoscerle e come difendersi.

Nella maggior parte dei casi si tratta di persone sole, spesso anziane. È il caso di questa vicenda che ha coinvolto un anziano nella zona di Ostia, a Roma. Ma come è riuscito a incastrarlo? 

La truffa dei coltelli

Il truffatore si è presentato come “amico del figlio” e così ha potuto avvicinarsi alla sua vittima e conquistare la sua fiducia e lo ha convinto a farsi dare dei soldi per dei presunti coltelli mai pagati.

“Ciao come stai? Sono un amico di tuo figlio, non ti ricordi di me? Uscivamo spesso insieme ma è un po’ che non ci frequentiamo”, avrebbe detto il giovane al novantenne. Poi la truffa: “Mi ha ordinato dei coltelli e mi deve 100 euro. L’ho cercato ma mi ha detto che è molto impegnato e di chiedere a te”. Una tecnica con cui il giovane è riuscito a farsi consegnare  tutti i soldi che aveva con sé, ovvero 90 euro.

Per fortuna la sua truffa è riuscita solo in parte: dopo la fuga, a bloccare il 19enne ci hanno pensato le Forze dell’ordine, che erano sulle tracce del giovane che da qualche tempo imperversava nella zona di Ostia.

La truffa del falso venditore: come difendersi

Purtroppo, tante altre truffe, invece, colpiscono nel segno. Oltre a quella del finto amico dei figli, molto utilizzata con gli anziani, c’è anche quella diffusissima del falso venditore che colpisce un po’ tutti, anche i più giovani. 

Citofonano a casa o si accostano alle possibili prede proponendo enciclopedie, collane di libri o capi  d’abbigliamento ad un prezzo sproporzionato rispetto al reale valore. L’inganno sta soprattutto nella loro pericolosissima capacità di persuasione. Merce scadente, non di marca e di scarsa qualità: il falso venditore propina articoli molto lontani dal loro reale valore economico. 

Cosa fare per tutelarsi da questi spiacevoli inconvenienti? Bisogna sempre evitare di intrattenersi con sconosciuti e soprattutto non accettare mai possibili acquisti. 

Ancora più cautela va prestata a chi si presenta al citofono: mai aprire a sconosciuti o far entrare qualcuno in casa, anche se si presentano come persone affidabili o ancor peggio “amiche”. 

Qualora si fosse vittime di una truffa di qualche tipo, è importante chiamare tempestivamente le Forze dell’ordine e denunciare l’accaduto.

19.488 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...