VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
VIRALI 29 LUGLIO 2021

Tuffo 'anti-Olimpiadi', la ragazza cade di pancia e diventa virale

Potremmo definirlo un tuffo ‘anti-Olimpiadi’, magari creando una competizione collaterale che metta in luce tutte le incapacità atletiche di chi decide di partecipare. La ragazza protagonista di questo video avrebbe delle chances di salire sul podio, già la sua prova è diventata virale sul web.

Nel video si vede una preparazione minuziosa sul trampolino e il tuffo, o sarebbe meglio dire la caduta, di faccia, parallela allo specchio d’acqua. Non deve essere stato piacevole l’impatto di una ragazza che certamente dimostra una grande tecnica durante la parte aerea ,ma che sbaglia qualcosa alla fine. Pare si sia girata più velocemente e sia andata più in alto del previsto, ma vediamo come ci si dovrebbe tuffare.

Un tuffo come si deve

Per eseguire un salto mortale ci vuole tecnica e attenzione, si comincia dall’allenamento in palestra per poi passare alle prove in piscina. Si inizia con le capriole in avanti e indietro, poi si passa ai salti con il corpo teso e le braccia in avanti partendo dalla posizione di squat, infine si stringono le ginocchia al torace attaccandosi alla spalliera.

Fuori dal trampolino elastico il salto mortale in avanti viene eseguito con una rincorsa di due o tre passi, si deve saltare molto in alto (come se si volesse toccare il soffitto). Dopodiché si devono portare le braccia verso le ginocchia e il corpo comincerà a rotolare automaticamente.

L’errore principale, come quello commesso dalla ragazza protagonista del video, che però ne compie uno indietro, è di uscire troppo presto dalla posizione raggruppata. Il corpo perde l’inerzia e si atterra di schiena, di pancia o comunque in maniera scomposta, e il rischio di farsi male è concreto.

È altamente consigliato avere sempre un assistente vicino che aiuti a completare gli esercizi e intervenga in caso di pericolo. Se si inizia una corretta preparazione del tuffo sin da subito il più è fatto e poi è solo una questione di allenamento. Se, invece, si prova ad anticipare i tempi e non si correggono gli errori, questi possono diventare la norma e provocare dei traumi anche di una certa entità. L’acqua è il più delle volte accogliente, ma può essere come una lastra di marmo se il tuffo non viene fatto correttamente. Certi tentativi non vanno fatti senza metodo, ma con le precauzioni del caso.

 

70.340 visualizzazioni 147
Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.
Chiudi
Caricamento contenuti...