Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx NEWS

Turchia, Erdogan si augura ripristino pena morte dopo referendum

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
18 MARZO 2017

Canakkale, Turchia (askanews) - Pena di morte in arrivo sul Bosforo.

Il presidente turco Recep Erdogan ha dichiarato di aspettarsi che il Parlamento approvi il ripristino della pena di morte dopo il referendum del 16 aprile in cui la Turchia sara' chiamata a decidere sul passaggio dalla democrazia parlamentare al presidenzialismo.

'Le famiglie dei martiri, degli eroi che si opposero al colpo di Stato del 15 luglio scorso non devono essere preoccupate.

Io credo, se Dio vorra', che dopo il 16 aprile il Parlamento fara' quanto necessario a proposito delle vostre richieste riguardo alla pena di morte' ha detto Erdogan parlando a Canakkale, citta' della Turchia situata sulla sponda asiatica dello stretto dei Dardanelli, per poi aggiungere: 'Per quanto mi riguarda approvero' il provvedimento senza esitazione.

Quello che George o Hans o chiunque altro possa dire non mi importa.

Quello che e' importante per me e' quanto dicono il popolo e la legge', ha concluso il presidente turco.

Intanto, il ministro degli Interni Suleyman Soylu ha minacciato espressamente di far saltare in aria demograficamente l'Europa aprendo le porte della Turchia e inviando 15mila rifugiati al mese nel Vecchio continente.

Dichiarazioni che arrivano alla vigilia del primo anniversario dell'accordo siglato tra Ankara e Bruxelles, volto a contenere il flusso dei migranti dalla Turchia verso l'Europa.

'Potremmo aprire le porte a 15mila rifugiati, quelli che non vi mandiamo ogni mese, e far saltare in aria l'Europa', ha dichiarato Soylu secondo quanto reso noto dall'agenzia di stampa Anadolu.

Prima di lui anche il ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu aveva avanzato l'ipotesi che la Turchia possa stracciare l'accordo e non riammettere in Turchia i migranti gia' arrivati in Grecia.

Trend

guardali tutti

Emozioni

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...