Virgilio Video VIDEO Search
HOME arrowDx MOTORI

Tutte le novità della riforma sul codice della strada

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
12 FEBBRAIO 2019

Ecco quello che è stato deciso in Commissione Trasporti alla Camera, dove si sono discusse le novità della riforma della riforma sul codice della strada voluta da Lega e M5S.

Innanzitutto, davanti ai semafori e agli incroci i ciclisti avranno diritto di precedenza rispetto alle auto e non saranno costretti ad incolonnarsi e sarà compito dei comuni indicare una doppia linea, anche per questa categoria, davanti ai semafori e agli stop e dovranno prevedere inoltre uno spazio ad hoc a loro riservato.

Inoltre, nei centri abitati, dove il limite è di 30km/h, le biciclette potranno andare contromano. Tuttavia, questa decisione spetta al sindaco e dovrà essere eventualmente segnalata da un cartello.

Avranno inoltre l'opportunità di circolare nelle corsie riservate solo ai taxi o agli autobus e parcheggiare in aeree adibite dal Comune o sui marciapiedi oppure all'interno di aree pedonali.

Diversi emendamenti presentati in Commissione prevedono inoltre l'obbligatorietà dell'utilizzo del casco e degli incentivi per il suo acquisto.

Per quel che concerne i motociclisti invece è ancora aperta la questione secondo cui vi sia l'obbligo di dotarsi di un abbigliamento tecnico di sicurezza ed in più vi è la possibilità per le moto elettriche di circolare anche in autostrada.

Inoltre, con questo nuovo disegno di legge, per la prima volta gli skate, i monopattini e gli hoverboard entrano a fare parte del codice della strada, ancora tuttavia si discute se debbano solo circolare su pista ciclabile oppure no.

Trend

guardali tutti

Tecnologia

guardali tutti

Video più condivisi

  • OGGI
  • SETTIMANA
  • MESE
guardali tutti

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Caricamento contenuti...