VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
EMOZIONI 11 APRILE 2022

Ucraina: l'ex-bimba di Schindler's list aiuta i rifugiati

Una notizia che colpisce e commuove: l’indimenticabile bambina col cappottino rosso di “Schindler’s List – La lista di Schindler”, ora donna, in questi giorni è impegnata al confine tra Ucraina e Polonia per aiutare i profughi in fuga dall’invasione russa.

 

 

Oliwia Dabrowska aveva appena 3 anni quando il regista Steven Spielberg la immortalò in una delle scene più iconiche del film del 1993, un capolavoro incentrato sulle vicende di Oskar Schindler, imprenditore tedesco passato alla Storia per aver salvato la vita a più di 1000 ebrei dalla Shoah. Oggi Oliwia, 32 anni, continua ad essere una bandiera per la pace: oltre ad adoperarsi attivamente in prima linea al confine, la donna ha lanciato attraverso i propri profili social vari appelli, nella speranza di trovare online gli aiuti, non solo economici, necessari alla popolazione ucraina in un momento storico così drammatico.

 

 

Sempre a mezzo post, Oliwia ha anche raccontato alcuni spaventosi attimi vissuti negli ultimi giorni (uno su tutti: il bombardamento di Yavoriv), momenti fin troppo simili alla finzione scenica portata sul grande schermo 30 anni fa. Proprio in uno di questi post, Oliwia ha condiviso il fotogramma che la ritrae, da bambina, con l’iconico cappotto, col colore però alterato rispetto al film: non più rosso, ma azzurro e giallo, i colori della bandiera del paese che più di tutti adesso ha bisogno di solidarietà.

2.508 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...