VIDEO
Cerca video
Installa app Contatti
SALUTE 13 GENNAIO 2023

Un aiuto incredibile per la memoria. La scoperta

Un nuovo studio mette in luce diversa, e stranamente positiva, lo stress. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla recente scoperta.

 

 

Secondo una ricerca americana condotta su 1200 soggetti volontari, livelli moderati di stress, nemico numero 1 dei nostri tempi, potrebbero fare bene alla cosiddetta memoria di lavoro, sistema cognitivo con una capacità limitata che può contenere informazioni temporaneamente. Ovviamente, lo stress non deve andare oltre una certa soglia.

 

 

Cosa dice la ricerca americana

Un team di neuroscienziati dell’Università della Georgia ha chiesto ai partecipanti all’esperimento di compilare un questionario di autovalutazione circa il proprio livello di stress e di eseguire poi un test di memoria, ovvero riconoscere alcuni volti e utensili mentre l’attività cerebrale era sotto monitoraggio. Ebbene, i soggetti con livelli moderati di stress hanno mostrato un’attivazione elevata della memoria di lavoro e fatto registrare ottimi risultati circa il test. Ciò confermerebbe il collegamento fra lo stress e la memoria. Stando ad alcuni studi effettuati sugli animali, pare che piccole dosi di stress aiutino ad anticipare problematiche future, portando a prepararsi agli eventi di conseguenza. In sostanza, lo stress contenuto spinge a riorganizzare la mente in modo tale da poter far fronte a ipotetiche difficoltà.

 

 

Tutti i danni dello stress

Attenzione, però, le condizioni stressogene però devono essere contenute, anche nel tempo; in caso contrario non tarderebbero ad arrivare danni fisici e mentali. Come noto, stress eccessivo è causa di accumulo di tensione muscolare, sbalzi pressori e aumento della probabilità di comparsa di problematiche cardiache, intestinali ed immunitarie.

 

 

Fonte: Università della Georgia

7.490 visualizzazioni 0
Chiudi
Caricamento contenuti...